Creme solari, Fda chiede più controlli: alcuni ingredienti pericolosi

Salute e Benessere

L'ente governativo statunitense ha giudicato pericolosi due composti chimici comunemente diffusi nelle lozioni e ha chiesto ulteriori dati alle case produttrici riguardanti altri 12 ingredienti 

La Food and Drug Administration (Fda), l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione di alimenti e farmaci, ha giudicato pericolose per la salute della pelle due sostanze chimiche comunemente diffuse nelle creme solari, ossia il PABA e il salicilato di ‘trolamine'. Ora, l’agenzia vuole vederci chiaro e ha già chiesto alle aziende produttrici ulteriori indicazioni riguardanti altri 12 ingredienti, al fine di garantire lozioni completamente sicure.

Chiesti nuovi controlli

Gli approfondimenti si sono resi necessari dopo la richiesta da parte della Fda di nuove misure per il controllo sulla composizione delle creme solari, sulle dosi degli ingredienti e sullo spettro dei fattori di protezione. Stando alle nuove indicazioni dell’agenzia governativa, gli unici composti che non hanno bisogno di autorizzazione sono l’ossido di zinco e il biossido di titano, che potranno essere liberamente utilizzati negli Usa nelle varie creme, gel, spray, oli, burri, pastelle, lozioni, stick. Sono invece banditi il PABA e il salicilato di ‘trolamine’, mentre la Fda ha chiesto nuovi dati alle case produttrici riguardo a 12 ingredienti comunemente utilizzati nelle composizioni, al fine di condurre ulteriori accertamenti per la sicurezza dei consumatori.
Infine, l’ente ha chiesto di elevare la soglia massima di protezione solare contro i raggi UV, portandola da +50 a +60, suggerendo anche l’applicazione di nuove etichette sui prodotti, nelle quali siano incluse molte più avvertenze.

Scegliere la crema solare adatta

Una lunga esposizione ai raggi del Sole può essere molto pericolosa per la pelle. Per questo motivo è molto importante scegliere la crema solare giusta, la quale dovrà tenere conto di diversi aspetti, tra cui il grado di protezione, che dovrà essere più elevato per le pelli più bianche e sensibili. In ogni caso, i dermatologi consigliano di applicare sempre una crema con fattore di protezione non inferiore a 15. Inoltre è importante verificare sempre la data di scadenza, oltre la quale il prodotto potrebbe non essere più efficace.

Salute e benessere: Più letti