Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Neonati, il 57% dei bimbi di sei mesi dorme meno di otto ore a notte

I titoli di Sky TG24 delle ore 10 del 3/1/19

2' di lettura

Uno studio condotto da vari atenei cinesi e canadesi ha dimostrato che non tutti gli infanti iniziano a dormire regolarmente a partite dal sesto mese di età 

Nei primi mesi di vita, i neonati devono raggiungere numerosi traguardi importanti, tra cui imparare a stare seduti, a gattonare e, successivamente, a camminare. Anche iniziare a dormire numerose ore durante la notte rappresenta una tappa essenziale nel percorso di crescita degli infanti. Una recente ricerca, condotta dall’Università McGill di Toronto (Canada), dal Singapore Institute for Clinical Sciences e da altri atenei cinesi e canadesi, ha dimostrato che non tutti i neonati iniziano a dormire regolarmente a partire dal sesto mese di età. In alcuni casi ciò non avviene nemmeno entro il primo anno. Secondo i ricercatori, i genitori non dovrebbero preoccuparsi eccessivamente: lo sviluppo del bimbo rimane comunque sano. I risultati dello studio internazionale sono stati pubblicati sulle pagine della rivista specializzata Pediatrics.

I risultati della ricerca

Per condurre la ricerca, gli studiosi hanno esaminato le abitudini notturne di 388 bambini di sei mesi e di altri 369 di un anno. In base a quanto riferito dalle madri, è emerso che il 38% dei piccoli del primo gruppo non raggiunge le sei ore di sonno ininterrotte a notte. La cifra sale al 57% se si considerano i neonati di sei mesi che dormono per meno di 8 ore. Cifre ancora diverse per gli infanti di un anno: il 28% non riesce a dormire per sei ore a notte e il 43% non raggiunge le otto.

Le scoperte degli studiosi

Oltre a monitorare le ore di sonno dei neonati, i ricercatori hanno esaminato la possibile correlazione tra i risvegli notturni e le probabilità di andare incontro a problemi di sviluppo cognitivo, linguistico o motorio. Fortunatamente non hanno trovato alcuna associazione tra i due fenomeni. Non è stato individuato nemmeno un legame tra le abitudini notturne dei neonati e l’umore postnatale delle mamme. Dalla ricerca è emerso un ultimo dato interessante: i bambini che tendono a svegliarsi di più durante la notte sono anche quelli che beneficiano di un tasso di allattamento al seno significativamente più alto. 

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"