Sigarette elettroniche, scoperto composto chimico dannoso per la gola

Salute e Benessere

Secondo uno studio la sostanza si forma quando alcuni aromi si mischiano al liquido contenuto nell’e-cig e può portare a infiammazioni croniche e asma 

Sebbene molte persone utilizzino ormai le sigarette elettroniche, che sia per puro piacere o come uno strumento utile a smettere di fumare, sono stati diversi negli ultimi anni le ricerche che hanno provato a fare luce sui reali effetti dell’e-cig. Tra questi, secondo un nuovo studio, ci sarebbe una sostanza chimica mai osservata prima in grado di creare problemi alle vie respiratorie. Lo affermano i ricercatori della Duke University, che spiegano come il mix tra alcuni aromi utilizzati all’interno della sigaretta elettronica e i solventi contenuti nel dispositivo porti, in seguito alla vaporizzazione, alla formazione di un composto dannoso per la salute.

Gli aromi delle sigarette elettroniche

Il boom delle sigarette elettroniche negli Stati Uniti non è passato inosservato, richiamando l’attenzione della Food and Drug administration, che ha richiesto ai negozi di formulare dei piani per disincentivare la vendita del prodotto tra gli adolescenti. Inoltre, proprio una recente ricerca statunitense ha suggerito che, pur rappresentando una delle strade percorse per dire addio alla nicotina, in molti casi l’e-cig può produrre anche l’effetto contrario. Ad attirare in particolar modo i giovani ci sono anche veri e propri menù che offrono vari sapori. Sarebbero tuttavia questi stessi aromi, mischiati alle sostanze presenti all’interno della sigaretta, a rappresentare una minaccia.

E-cig, la formazione di acetali

Sven Jordt, uno degli autori del lavoro e professore di farmacologia, spiega che “la nuova sostanza chimica identificata va ad irritare le terminazioni nervose della gola, crea infiammazione cronica e ciò può portare ad asma e enfisema”. I risultati dello studio, pubblicato sulla rivista Nicotine and Tobacco Research, affermano che nessuno aveva mai notato prima il composto scoperto, proprio perché esso tende a formarsi in un secondo momento. I ricercatori mostrano infatti che aromi dolci come vaniglia, ciliegia e cannella reagiscono al contatto con l’e-liquid, formato da propilene di glicolo, glicerina e basse dosi di nicotina, portando alla formazione degli acetali, sostanze che se inalate irritano le vie respiratorie.

Salute e benessere: Più letti