Febbre gialla, anche la zanzara tigre può trasmetterla

Zanzara tigre (ANSA)
1' di lettura

Secondo una nuova ricerca Aedes aegypti non è la sola a essere in grado di diffondere il virus. La malattia è molto comune nelle zone tropicali del Sud America e dell'Africa

Anche la zanzara tigre, Aedes albopictus, sarebbe in grado di trasmettere il virus della febbre gialla. Secondo una nuova ricerca infatti non è solo Aedes aegypti, detta anche zanzara della febbre gialla, a diffondere la malattia che ogni anno, secondo l'Oms, Organizzazione mondiale della sanità, causa circa 30 mila decessi in tutto il mondo. Lo studio si deve a un team di scienziati francesi e brasiliani dell'Istituto Oswaldo Cruz e dell'Institut Pasteur. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Scientific Reports. Nonostante la disponibilità di un vaccino efficace, la febbre gialla rimane un problema di salute pubblica in Sud America, dove la vaccinazione non è sempre obbligatoria.

Città del Brasile a rischio

Durante il test i ricercatori sono riusciti a trasmettere il virus della febbre gialla alla Aedes albopictus, dimostrando come la diffusione virale sia possibile anche in questa specie di zanzare. I risultati suggeriscono come il virus possa avere un potenziale di adattamento significativo nella zanzara tigre, rappresentando quindi una considerevole minaccia per la maggior parte delle città del Sud America, dove questa specie è onnipresente. I risultati sono ancora più allarmanti, secondo i ricercatori, se si tiene conto del fatto che una squadra brasiliana ha rilevato il virus in un gruppo di Aedes albopictus, ritrovate nello stato di Minas Gerais lo scorso anno. Da dicembre 2016 il Brasile è stato alle prese con la peggiore epidemia di febbre gialla degli ultimi decenni. Fino ad oggi sono stati registrati 2.043 casi e 676 vittime, principalmente in dieci stati brasiliani tra cui Rio de Janeiro e São Paulo, fra i più popolati del Brasile.

Specie in grado di adattarsi in diversi habitat

Il virus della febbre gialla presenta sette fenotipi: cinque si verificano in Africa e due in Sud America. Le forme sudamericane derivano dal genotipo dell'Africa occidentale. Da quando è stata introdotta nel Continente americano attraverso il commercio degli schiavi, la febbre gialla ha dato origine a diversi focolai mortali, associati esclusivamente a Aedes aegypti. Il programma panamericano per lo sradicamento di questo tipo di zanzara, entrato in vigore nel 1916, ha portato all'eliminazione della malattia nelle zone urbane nel 1954. La zanzara tigre invece è giunta in Brasile nel 1986. Questa specie è in grado di ambientarsi in un’ampia varietà di habitat, dalle aree urbane fino alle foreste.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"