Tre pesci siluro trovati morti sulle spiagge di Fiumicino

Lazio

I ritrovamenti sono avvenuti lungo le coste di Focese sud e nella zona del vecchio Faro della città: sul posto gli agenti della polizia locale e i militari della capitaneria di porto di Roma. L’Asl dovrà accertare le cause dei decessi

Triplo e inedito spiaggiamento sulla costa di Fiumicino. Sulla spiaggia di Focene sud sono stati trovati morti, in punti distinti, all'altezza del chiosco Onda Blu e dello stabilimento Malibù, due pesci siluro (in un primo momento si ipotizzava che un esemplare fosse un pesce gatto), tra la curiosità dei bagnanti. Quasi contemporaneamente, nella zona del vecchio Faro di Fiumicino, è stato trovato invece, senza vita, un altro pesce siluro. Tutti gli esemplari sono lunghi almeno un metro e mezzo. 

I rilievi

vedi anche

Nuova moria di pesci nel Tevere in centro a Roma: sopralluogo vigili

A memoria, non si ricorda lo spiaggiamento di tali tipi di pesci d'acqua dolce, e di tale dimensione, su tale tratto di costa, probabilmente trascinati dalla corrente del Tevere verso le due foci (LA MORIA – LE FOTO). Sul posto gli agenti della polizia locale di Fiumicino in coordinamento con i militari della Capitaneria di porto di Roma, che hanno delimitato le carcasse, mettendole in sicurezza. Il veterinario della Asl dovrà accertare le cause dei decessi mentre una ditta incaricata dal Comune provvederà alla rimozione delle carcasse.

L’emergenza dovuta al maltempo

Nei giorni scorsi, carcasse di pesci siluro, in putrefazione, erano state segnalate nella Darsena portuale di Fiumicino. Ieri, centinaia di carpe sono state viste, a pelo d'acqua, sempre nella Darsena portuale, probabilmente per "ossigenarsi" dopo le recenti piogge a monte della Capitale.

Roma: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24