Letta: “Berlusconi attacca Mattarella prima delle elezioni, destra pericolosa”

Politica
©Ansa

“Questo è il motivo per cui noi diciamo da tempo che per battere la destra l’unica alternativa è votare la coalizione che è nata attorno al Pd. Lui dice che se vince vuole cambiare la Costituzione. Questa destra se vincerà le elezioni la cambierà in senso peggiorativo”

ascolta articolo

Dopo le parole di Berlusconi sulla riforma costituzionale sul presidenzialismo arriva pronta la replica del segretario del Partito Democratico. Enrico Letta, intervenuto a Radio anch’io estate su Rai Radio 1, ha commentato così la frase del leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, il quale in un’intervista a Radio Capital aveva detto che l’attuale Capo dello Stato dovrebbe dimettersi nel caso in cui dovesse passare la riforma presidenziale presente nel programma del centrodestra. “Si tratta di un attacco a Mattarella mentre noi difendiamo il Presidente della Repubblica. Il fatto che la campagna elettorale del centrodestra cominci con un attacco e la richiesta di dimissioni al Presidente della Repubblica dimostra questa destra è pericolosa per il Paese perché se in questo momento c’è un punto di unità per il Paese, questo è Sergio Mattarella” ha aggiunto. “Berlusconi. Dopo aver fatto cadere Draghi insieme a Salvini e a Conte, adesso cerca di far cadere anche Mattarella” ha concluso (VERSO IL VOTO, GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE - LA SIMULAZIONE DI VOTO).  

In giornata il segretario del Pd è tornato sulla questione. "Berlusconi era candidato del Quirinale del centrodestra? Lui parla poco ma oggi parla del Colle....E' un'evidente autocandidatura". Ha affermato, intervistato da Massimo Giannini sul sito della Stampa, rispondendo alla domanda se si sia autocandidato al Colle. "La destra si è messa insieme su alcuni obiettivi evidenti ed espliciti. Quello di oggi (sulla riforma del presidenzialismo, ndr) è esplicito. Berlusconi l'ha esplicitato e gli elettori l'hanno colto nella sua gravità, e non perché il presidenzialismo sia un fattore di autocrazia e dittatura, in altri paesi esiste. Ma nel nostro paese il presidenzialismo è un errore profondo", ha aggiunto e ancora: "Questa è una destra che vuole sfasciare il sistema perché, dopo aver fatto cadere il governo Draghi, è un preavviso di sfratto". 

La posizione di Calenda

leggi anche

Verso il voto, Berlusconi: "Presidenzialismo e dimissioni Mattarella"

Anche il leader di Azione è voluto intervenire sulla questione. "Dopo aver cacciato Draghi adesso anche Mattarella. Non credo che Berlusconi sia più in se. Berlusconi, non è Mattarella a doversi dimettere ma tu a non dover essere eletto. Ci stiamo lavorando". Così ha twittato Carlo Calenda dal suo profilo social.

La dichiarazione di Bonelli di Europa verde

"La richiesta di dimissioni del presidente della Repubblica Mattarella da parte di Berlusconi mostra il vero volto di questa destra estrema. Siamo tutti chiamati a difendere le nostre istituzioni". Lo dice Angelo Bonelli di Europa verde a Ostia.

 

Politica: I più letti