Fratelli d'Italia, Meloni: "Non voglio nostalgici del fascismo"

Politica

La leader della destra italiana interviene sull'inchiesta giornalistica di Fanpage sulla campagna elettorale del suo partito a Milano, dove risulta coinvolto Carlo Fidanza, capodelegazione di FdI in Ue attualmente sospeso: "Da noi non c'è spazio per il razzismo, per l'antisemitismo, per il folklore, per le imbecillità"

La presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, è intervenuta ieri 7 ottobre sull''inchiesta giornalistica di Fanpage sull'estrema destra a Milano, in cui è finito anche l'ex capo-delegazione in Ue di FdI, Carlo Fidanza. "Io sono stata, e tendenzialmente sono, implacabile e sono stata chiarissima sul fatto che non c'è spazio per le nostalgie, non c'è spazio per il razzismo, per l'antisemitismo, per il folklore, per le imbecillità", ha detto nella registrazione di "Dritto e rovescio" su Rete 4. 

Meloni: "Fidanza ha contravvenuto alle mie indicazioni"

leggi anche

Inchiesta Fanpage, indagati Carlo Fidanza e Jonghi Lavarini

Meloni ha aggiunto: "Quando il servizio di Fanpage è andato in onda, la prima cosa che ho detto a Fidanza è 'Come ti viene in mente?'. Ero stata chiarissima sui rapporti che non bisogna avere con determinati ambienti". Quindi ha rimarcato: "La cosa che mi fa arrabbiare di Fidanza è che abbia contravvenuto a un'indicazione che avevo dato, questa è per me sicuramente una colpa di Fidanza e lui lo sa bene. Fare queste cose è esattamente quello che stanno aspettando i nostri avversari e non è la mia linea politica".

La presidente di Fratelli d'Italia: "Nessuno spazio per nostalgie fascismo"

leggi anche

Carlo Fidanza si autosospende: “Mai presi finanziamenti irregolari”

La leader di FdI, in seguito, ha parlato all’AdnKronos replicando alle parole del giornalista Corrado Formigli, che nella puntata di ieri di 'Piazza Pulita', su La7 l’ha accusata la di non aver detto "di essere schifata dai saluti fascisti e dalle proposte discutibili di finanziamenti 'black'", specificando che Fidanza "è stato sospeso solo per il fatto di frequentare quella gente. Non c'è nessuno spazio in Fratelli d'Italia per nostalgie del fascismo, razzismo, antisemitismo, folklore e imbecillità”.

Meloni: "No lezioni di moralità da chi è ideologizzato"

leggi anche

Quel volo su Roma che novant'anni fa beffò il fascismo

"L'imbarazzo con il quale Formigli ha replicato a chi gli chiedeva perché non tirasse anche fuori il tema della condanna nel comunismo con gli esponenti della sinistra dimostra quanto sia sincero nella condanna delle ideologie totalitarie del XX secolo. Persone così ideologizzate lezioni di morale non hanno da farne", ha sottolineato Meloni, che non ci sta ad essere definita arrogante per aver chiesto il girato integrale dell'inchiesta della testata online, quelle 100 ore che Fanpage dice di aver registrato: "Io ho chiesto il girato con garbo, loro non me lo hanno dato. Questi sono fatti", dice la leader di FdI. 

"Ho chiesto di fare chiarezza sulla vicenda, ma ho ricevuto un rifiuto"

leggi anche

Amministrative, Meloni: "Astensionismo al 50% è crisi democrazia"

"Io sono giornalista - ricorda Meloni - e non ho mai letto da nessuna parte che l'autonomia del giornalista comporti poter distruggere le persone senza mostrarne interamente le prove. Per il resto ho chiesto a loro, di Piazza Pulita, di aiutarmi a fare chiarezza fino in fondo e loro si sono rifiutati. Perché? E comunque il lavoro non è stato fatto da Piazza Pulita che ha mandato in onda il lavoro fatto da altri: ha controllato? E poi curiosamente anche le mie risposte sull'intervista della giornalista mandate in onda stasera sono state arbitrariamente tagliate e montate".

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24