Consultazioni, Meloni: "Fdl non voterà la fiducia al governo guidato da Draghi"

Politica
©Ansa

La leader di Fratelli d’Italia, dopo aver incontrato il primo ministro incaricato, sottolinea che “non c’è pregiudizio nei suoi confronti, ma l’Italia non è una democrazia di Serie B”

“Abbiamo ribadito a Draghi che FdI non voterà la fiducia al suo governo, una scelta che non ha a che fare con un pregiudizio nei suoi confronti. Ma l'Italia non è democrazia di Serie B”. Sono le prime dichiarazioni a caldo di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, dopo le consultazioni con il premier incaricato Mario Draghi (GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE SULLA CRISI DI GOVERNO).

“Mai al governo con Pd, M5S e Renzi”

approfondimento

Il calendario delle consultazioni di Draghi

Meloni ha spiegato che "si va verso una maggioranza che ci ha portato al disastro attuale. FdI non andrà mai al governo con Pd, M5s e Renzi. Confermiamo questa convinzione, ma siamo pronti a dare una mano all'Italia come forza politica responsabile e patriottica”. Sul "governo di tutti" auspicato da Salvini, Meloni ribatte: "A me piacerebbe un governo con il centrodestra compatto. Voglio andar al governo con lui e Fi, non con il Pd e i Cinque Stelle". La presidente di Fdl apre però a una possibile collaborazione con l'esecutivo "se arriveranno provvedimenti utili al Paese, siamo pronti a dare una mano ma senza chiedere niente in cambio, senza avere ministri”. Poi ha anticipato che "ci sarà un secondo giro di consultazioni" prima di andare al voto di fiducia.

"Draghi conosciuto oggi, valutiamolo prima come premier"

approfondimento

Gli aggiornamenti sulla crisi di governo

"Abbiamo chiesto se fosse disponibile a mandato a tempo e mi pare che la scelta sia un orizzonte di legislatura", ha proseguito ancora Meloni. Sull'incontro con Draghi, ha spiegato: "L'ho conosciuto oggi: valutiamolo prima come premier. Sono contenta di chi ha tutte queste certezza, se è politico o tecnico, su che programma ha. Non capisco perchè l'Italia sia l'unica nazionale al mondo in cui i governi passano sulla teste di cittadini. Siamo una Repubblica parlamentare, non basta il Presidente del Consiglio".

"Non so se sarà un governo politico o tecnico"

approfondimento

Grillo e Casaleggio a Roma: "Verso voto sulla piattaforma Rousseau"

Giorgia Meloni ha parlato anche dell'aspetto legato a lavoro e nuovo governo: "Parlando con molti imprenditori, sto spiegando qual è il problema e cioè che il rischio di un governo con premier autorevolissimo ma con gli stessi protagonisti rischia di non cambiare moltissimo". Alla domanda se sarà un governo tecnico o politico, la presidente di Fdl ha risposto: "Non so: se ci fosse un governo che possa durare sino a settembre posso valutarlo, ma non posso fare lo stesso con governo di legislatura". Infine, sull'alleanza del centrodestra: "Vedremo come finirà: ci siamo divisi molte volte alla fine abbiamo sempre ricostruito. Possiamo dare una maggioranza assieme, posso non condividere ma non giudico gli altri". 

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.