Esplosione Beirut, gaffe di Manlio Di Stefano: abbraccio ad amici libici. Poi si corregge

Politica
©Ansa

Il sottosegretario agli Esteri, dopo le detonazioni nella città libanese, in un tweet ha mandato un abbraccio agli "amici libici". L'errore ha scatenato le critiche. La sua replica, sempre da Twitter: "C’è poco da scherzare con queste cose, ho sbagliato a scrivere, i morti invece restano, fenomeni"

Gaffe su Twitter per il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano. Dopo le forti esplosioni del 4 agosto a Beirut, in un tweet, Di Stefano ha mandato un abbraccio "ai nostri amici libici", attirando le critiche degli utenti che gli segnalavano che il termine corretto doveva essere “libanesi”. Il sottosegretario, dopo che si è accorto dell’errore, ha eliminato il post e ha ammesso la svista, scrivendo, sempre su Twitter: "C’è poco da scherzare con queste cose, ho sbagliato a scrivere, i morti invece restano, fenomeni" (FOTO - VIDEO - BEIRUT IL GIORNO DOPO).

Il messaggio corretto

approfondimento

Esplosioni Beirut, Mika su Twitter: "E' straziante, il mio cuore è lì"

Poco dopo, Di Stefano ha anche twittato un altro messaggio di solidarietà nei confronti del Libano, questa volta nella versione corretta: “Con tutto il cuore mando un abbraccio ai nostri amici libanesi. Lo abbiamo già detto e lo ripeto anche io, l’Italia c’è ed è pronta a dare tutto l’aiuto possibile. Coraggio.”

Politica: I più letti