Meloni a Sky Tg24: "Salvini non stacca la spina per paura del non voto"

Politica

La leader di Fratelli d’Italia: "Abbiamo bisogno di difendere i nostri confini e di far rispettare le nostre regole". Ma critica l'esecutivo: "Europee hanno dimostrato che un'altra maggioranza è possibile, perché Salvini va avanti col M5s?"

Promuove il decreto sicurezza bis ma boccia l’esecutivo in carica, criticando anche il vicepremier Matteo Salvini, poi si smarca da un’eventuale candidatura a sindaco di Roma. Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, in un’intervista a Sky Tg24, spazia sui temi caldi della politica.

"Ok dl sicurezza bis, ma basta con questo governo"

"Per quanto io sia contraria alla permanenza di questo governo - dice Meloni - penso che l’approvazione del decreto Sicurezza bis sia una buona notizia per l’Italia. Abbiamo bisogno di difendere i nostri confini, di far rispettare le nostre regole e di garantire sicurezza"

"Europee dimostrano che un’altra maggioranza è possibile"

La leader di Fdi sostiene che "con le elezioni Europee volevo dimostrare che c’era un’altra maggioranza possibile in Italia e lo abbiamo dimostrato. Lo hanno dimostrato gli italiani facendo crescere ancora una volta solo due partiti: La Lega e Fratelli d’Italia".

"Perché Salvini continua col M5s?"

Secondo Meloni "siamo davanti all’occasione storica di dare all’Italia un governo capace di durare cinque anni. Un governo coeso, forte, concreto e capace di dare all’Italia le riforme di cui ha bisogno. Per me è un mistero perché Salvini preferisca discutere di qualunque quisquilia con il Movimento 5 Stelle piuttosto che fare il premier di un governo così".

"Salvini ha forse paura dei giochi di palazzo"

"Probabilmente - continua Meloni - è la paura del non voto. La paura di eventuali giochi di palazzo. Però il paradosso è che ogni giorno che passa ci avvicina a un gioco di palazzo. Se il Governo non fosse andato avanti all’indomani del voto del 26 maggio, davvero non ci sarebbe stato alcun margine per fare un gioco di palazzo. C’era tutto il tempo per fare un altro governo".

"Mia candidatura a Roma non è all’ordine del giorno"

Già candidata al Campidoglio nel 2016, quando ottenne il 20,6% dietro a Virginia Raggi (35,2%) e Roberto Giachetti (24,9%), Meloni esclude una nuova corsa al municipio di Roma per le prossime elezioni del 2021. "È un tema - assicura - che non è all’ordine del giorno. In ogni caso sono in altre faccende affaccendata".

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.