Disabile morto in una comunità nell’Agrigentino: fermato un uomo

Sicilia

Il medico legale ha rinvenuto lividi sul collo della vittima, un 75enne che viveva nella struttura da almeno vent'anni. Il sostituto procuratore di Sciacca ha disposto l'autopsia sul corpo

Un uomo è stato fermato a Ribera, provincia di Agrigento, perché sospettato dell'omicidio di Gaetano La Corte, 75 anni, trovato senza vita all’interno della comunità alloggio per disabili psichici di cui era ospite. La scoperta del decesso è avvenuta nella mattinata di oggi nella struttura ‘Mondi vitali’. Il fermato, interrogato dagli inquirenti, non lavorerebbe nella struttura sanitaria.

I lividi sul collo

Stando ai primi accertamenti disposti dalla Procura di Sciacca (Agrigento), che ha aperto un'inchiesta, l'uomo sarebbe morto per soffocamento. Il medico legale avrebbe infatti rinvenuto dei lividi sul collo del 75enne. A trovare il corpo, sul letto della stanza dove alloggiava la vittima, sono stati gli assistenti sanitari. L'uomo viveva nella struttura da almeno vent'anni.

Disposta l'autopsia

Il sostituto procuratore di Sciacca Roberta Griffo ha autorizzato l'autopsia sul cadavere dell'uomo e ha disposto il sequestro dell'ala corrispondente alla camera nella quale è stato rinvenuto il cadavere dell'uomo. Sono in corso anche gli interrogatori nei confronti del personale sanitario del centro per individuare elementi utili. Indagano i carabinieri della compagnia di Sciacca e della tenenza di Ribera.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24