Palermo, rapinarono un bingo: tre arrestati. Dipendente accusato di favoreggiamento

Sicilia
Foto di archivio (ANSA)

Secondo gli investigatori il cassiere conosceva i due rapinatori, riconosciuti grazie ai loro profili social: in alcune foto indossavano gli stessi vestiti utilizzati durante il colpo

Arrestati a Palermo due giovani di 21 e 23 anni, Vittorio La Barbera e Antonino Leto, accusati di aver rapinato un bingo in via Messina Marine. Un dipendente, M.N. di 36 anni, cassiere della sala scommesse, è accusato di favoreggiamento ed è stato posto ai domiciliari.

La rapina

Secondo le accuse, il 28 gennaio scorso La Barbera e Leto "sarebbero entrati nel locale portando via tremila euro. L'impiegato, unico testimone oculare, non aveva fornito nessun dettaglio utile per risalire agli autori dei colpi". Secondo gli investigatori il cassiere conosceva i due indagati. Quest'ultimi sono stati riconosciuti grazie ai loro profili Facebook. In alcune foto indossavano gli stessi vestiti utilizzati durante il colpo.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24