Palermo, mafia: operazione contro famiglia Carini, nove arresti

Sicilia

Gli arrestati sono accusati, a vario titolo, dei reati di associazione mafiosa e detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti

La polizia a Palermo ha arrestato nove persone accusate, a vario titolo, dei reati di associazione mafiosa e detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Le indagini hanno permesso inoltre di evidenziare come gli esponenti della famiglia mafiosa di Carini controllassero in modo capillare il territorio, sottoponendo a estorsione gli operatori economici della zona. Questi ultimi, prima di intraprendere qualsiasi attività, dovevano, inoltre, ottenere una sorta di "autorizzazione" preventiva da parte della famiglia.  

Chi sono gli arrestati

Gli arrestati sono Antonino Di Maggio, 64 anni; Vincenzo Passafiume, 69 anni; Salvatore Amato, 58 anni; Fabio Daricca, 41 anni; Alessandro Bono, 40 anni; Antonino Vaccarella, 36 anni; Salvatore Lo Bianco, 24 anni; Giuseppe Darrica, 29 anni; Giuseppe Patti, 37 anni. A Di Maggio, Bono e Fabio Daricca l'ordinanza è stata notificata in carcere.

Salvini: "Tolleranza zero"

"Decine di arresti contro la mafia pugliese, sequestri per più un milione di euro nel reggino perché in odore di 'ndrangheta, blitz contro i clan in provincia di Palermo. Grazie a forze dell'ordine e inquirenti. Lo Stato c'è, fa pulizia e non molla la presa: per i criminali tolleranza zero". Lo dice il ministro degli Interni Matteo Salvini, commentando l'operazione.

I più letti