Aggredisce mediatrice e responsabile del Cas nel Messinese, arrestata

Sicilia

La donna, ospite del Centro di accoglienza straordinaria, pretendeva il pagamento di due giorni di ‘pocket money’ al quale non aveva diritto perché si era assentata 

Una nigeriana di 23 anni ospite del Centro di accoglienza straordinaria di Santa Lucia del Mela, in provincia di Messina, è stata arrestata per aver aggredito una mediatrice culturale e il responsabile della struttura pretendendo il pagamento di due giorni di ‘pocket money’ al quale non aveva diritto perché si era assentata. La 23enne avrebbe anche tentato di impossessarsi del suo portafogli. L’accusa per la giovane, rinchiusa nel carcere Gazzi a disposizione della Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, è di tentativo di estorsione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

I più letti