Guatemala, il ricordo delle vittime del Vulcano del Fuego. FOTO

Sono oltre 100 le persone morte nell'eruzione iniziata il 3 giugno. Continuano le ricerche delle centinaia di dispersi. E i cittadini scendono in piazza per chiedere le dimissioni del presidente Morales
  • Il Guatemala piange le vittime dell’eruzione del Vulcano del Fuego che è costata la vita a oltre 100 persone. Continuano anche le ricerche delle centinaia di dispersi. Intanto migliaia di cittadini chiedono le dimissioni del presidente Jimmy Morales per la sua gestione dell’emergenza - In Guatemala come a Pompei: decine di persone sepolte dalla lava
  • ©ANSA
    L’eruzione è iniziata il 3 giugno 2018. Il cratere si trova a 35 km dalla capitale e migliaia di persone sono state costrette a lasciare le loro abitazioni per motivi di sicurezza. Nella foto, la cerimonia per le vittime a La Antigua - Le foto dell'eruzione del Vulcano del Fuego
  • ©Getty Images
    Mentre il Paese piange le sue vittime, continuano le ricerche dei dispersi (foto). L’eruzione è stata la più violenta dal 1974. Nubi di gas, ceneri, lapilli e blocchi di rocce con temperature oltre i 700 gradi hanno colpito gli abitanti di alcuni piccoli paesi alle falde del vulcano, seppellendoli - Tutte le notizie sull'eruzione su SkyTg24
  • ©Getty Images
    Un altro momento delle ricerche. Si stima che siano almeno 200 le persone che mancano ancora all'appello - La prima eruzione del vulcano a febbraio. LE FOTO
  • ©ANSA
    Il presidente guatemalteco Jimmy Morales ha decretato lo stato di calamità naturale per i tre dipartimenti che circondando il Vulcano del Fuego e tre giorni di lutto nazionale per le vittime dell'eruzione. Nella foto, un momento delle commemorazioni funebri - In Guatemala come a Pompei: decine di persone sepolte dalla lava
  • ©ANSA
    Dopo i danni causati dall’eruzione, migliaia di persone sono scese in piazza per chiedere le dimissioni di Jimmy Morales, per la cattiva gestione dell’emergenza - Le foto dell'eruzione del Vulcano del Fuego
  • ©ANSA
    Intanto continuano ad arrivare aiuti alle popolazioni colpite dall’eruzione. Nella foto, volontari organizzano cibo e beni di prima necessità - La prima eruzione del vulcano a febbraio. LE FOTO