Un serial killer spaventa la California: taglia da 125.000 dollari

Mondo
©Getty

Sei omicidi dall'aprile scorso nella città di Stockton sarebbero stati commessi dallo stesso autore secondo la polizia, che ha diffuso un video su una persona considerata "di interesse". Solo una persona è sopravvissuta a un attacco, ma non ha riconosciuto l'aggressore perché indossava una mascherina

ascolta articolo

I sei omicidi che negli ultimi sette mesi hanno turbato la comunità di una città vicino San Francisco potrebbero essere opera di un serial killer. Lo ha annunciato la polizia di Stockton promettendo una ricompensa da 125.000 dollari per qualsiasi informazione che porti all'arresto dell'assassino, come riportato dal New york Times.

Sei vittime e una sopravvissuta all'agguato

leggi anche

Francia, serial killer scoperto dopo 35 anni. Confessa e si suicida

Cinque vittime, tutti uomini tra i 21 e 54 anni, sono state uccise a colpi di arma da fuoco mentre si trovavano da soli in zone buie di notte o al mattino presto tra l'8 luglio e il 27 settembre. Quattro erano ispanici, uno era bianco, nessuno è stato derubato di nulla e gli omicidi sono avvenuti in quartieri diversi. Dietro questi omicidi, secondo la polizia, c'è la stessa mano che ha ucciso un ispanico 40 anne ad Oakland, sempre in California,  e al ferimento di una afroamericana senza fissa dimora di 46 anni a Stockton che, per fortuna, è sopravvissuta.

La polizia ha pubblicato un video su un sospettato

leggi anche

Usa: morto Rodney James Alcala, tra serial killer più feroci

"Potremmo trovarci di fronte al caso di un serial killer e così lo affronteremo", ha dichiarato in una conferenza stampa Stanley McFadden, il capo della polizia di Stockton. La polizia ha anche pubblicato dei video in cui si vede una persona che al momento è solo considerata "di interesse" ma ha chiesto a tutti gli abitanti della zona di collaborare. L'unica sopravvissuta non ha potuto vedere in faccia il killer perché aveva il volto coperto da una mascherina.

 

Stokton, città povera e violenta

leggi anche

Kenya, linciato dalla folla il serial killer "vampiro"

Stockton è una città di 320.000 abitanti a circa 130 chilometri da San Francisco nella zona rural della Central Valley e da anni lotta contro la violenza e la povertà diffusa tra i suoi abitanti. Nel 2012 è diventata la più grande città negli Stati Uniti a dichiarare bancarotta, dopo il crollo del mercato immobiliare e anni di cattiva gestione e spese eccessive. Soltanto quest'anno a Stockton ci sono stati 43 omicidi, in aumento rispetto ai 39 dell'anno scorso.

Mondo: I più letti