Elisabetta, Carlo è il nuovo Re. La linea di successione dei Windsor

Mondo
©Getty

Con la morte della Regina Elisabetta II (1926-2022) è il primogenito Carlo 73 anni, a diventare re. In subordine il figlio William. ll meccanismo è regolato dall'Act of Settlement del 1701

ascolta articolo

Con la morte della Regina Elisabetta (1926-2022) è sarà il principe Carlo a diventare re, e in subordine William. Il primogenito di Sua Maestà attende la corona da una vita, da quando il primo luglio 1969 è stato investito del titolo di principe del Galles. Carlo, 73 anni, si prepara a diventare sovrano britannico da quando è bambino: tutta la sua educazione è stata impostata con l'obiettivo di istruirlo per poter ricoprire questa carica. ll meccanismo è regolato dall'Act of Settlement del 1701. 
Dopo Carlo, la linea di successione al trono coinvolge il principe William, 40 anni, primogenito di Carlo e Lady Diana, secondo nella successione. William, duca di Cambridge, è spostato dal 2011 con Kate Middleton e a sua volta ha tre figli (anche loro in linea di successione dietro William con ordine di data di nascita). Carlo è quindi primo, William secondo, George (il primogenito di William) è terzo,  Charlotte (la seconda figlia di William) è quarta, Louis (il terzogenito) è quinto.
Dopo William si inserisce il fratello Harry che come secondogenito di Carlo si posiziona al sesto posto nella successione. Subito dietro Harry ci sono i suoi figli, avuti con la moglie Meghan Markle: Archie è settimo e Lilibet è ottava. 

 

Le regole per la successione

 

Il regolamento reale affonda le sue radici in due documenti del Parlamento britannico, il Bill of Rights del 1689 e l'Act of Settlement del 1701. La regolamentazione si rese necessaria dopo la "Gloriosa Rivoluzione" del 1688, in cui il sovrano Giamo II Stuart fuggì e la corona venne offerta a Guglielmo d'Orange, marito di Maria, figlia del precedente sovrano. Questo atto sancisce un principio importante, come ricordato anche dal portale della famiglia reale: il sovrano regna attraverso il parlamento, il quale potrebbe anche revocare la corona in caso di cattivo governo. Obiettivo del parlamento all'inizio del XVIII secolo era escludere ogni pretesa della discendenza illegittima di Giacomo: dopo la morte di Guglielmo e l'interregno di Anna, ultima regina Stuart, solo gli eredi della cugina, principessa Sophia del Palatinato sarebbero stati papabili per il trono. Giorgio I di Hannover, figlio di Sophia, è infatti il primo re della nuova dinastia, che durante la Prima Guerra Mondiale cambiò il suo nome in Windsor. Da lui discende l'attuale famiglia britannica. Secondo l'Act of Settlement, ogni membro reale è sempre immediatamente seguito nella successione dal suo discendente più diretto, i figli maggiori hanno la precedenza su quelli minori e quelli nati al di fuori del matrimonio non possono essere presi in considerazione.

Mondo: I più letti