Vittorio Brumotti aggredito e rapinato a Los Angeles: mi hanno puntato la pistola in bocca

Mondo
©IPA/Fotogramma

Il biker e conduttore ha raccontato l'episodio in un video. Presenti anche la fidanzata di Brumotti, Annachiara Zoppas, e altri due amici. L'aggressione è avvenuta in pieno giorno nel centro della città californiana

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie dal mondo

 

Vittorio Brumotti, biker, conduttore e volto noto di Mediaset, è stato aggredito e rapinato mentre si trovava in vacanza a Los Angeles, California. L'episodio è stato raccontato in un video dallo stesso Brumotti: "Mi hanno dato il calcio di una pistola in testa e mi sono svegliato per terra con un’altra pistola infilata in bocca, è stato un momento terribile". Il biker, abituato a subire aggressioni a causa dei suoi servizi televisivi contro lo spaccio di droga, si trovava in compagnia della fidanzata Annachiara Zoppas e di altri due amici per trascorrere le ferie negli Stati Uniti.

Il racconto dell'aggressione

leggi anche

Monza, aggredì Brumotti: preso dopo evasione da affidamento in prova

Il video è stato diffuso da Striscia la notizia, programma per cui Vittorio Brumotti lavora. "Sono qui in vacanza con Annachiara", ha raccontato ancora scosso. "Stavo girando dei video con la bici sulla Pacific, la via principale della costa, e in lontananza vedo due ragazzi che si stanno picchiando. Decido di allontanarmi, di cambiare strada, ma poco dopo mi accorgo che ci sono quattro persone che mi seguono in bici". Tutto è successo in pochi attimi, ha spiegato Brumotti. "Mentre cerco di allontanare un mio amico e Annachiara mi colpiscono in testa con il calcio di una pistola. Mi buttano per terra, mi riempiono di calci e pugni, mi mettono un'altra pistola in bocca e mi levano l'orologio e lo zaino. Poi si girano verso Annachiara: io cerco di reagire, ma ero mezzo svenuto. Loro a quel punto decidono di scappare, lanciano via una delle pistole, che poi trovo io".

Brumotti: "Oggi record di violenza"

leggi anche

Afragola, racconta aggressione poi sparisce: si cerca clochard

Poco dopo la fuga degli aggressori sono intervenute le forze dell'ordine americane. "Per fortuna - ha aggiunto il biker - nel giro di poco tempo, interviene la polizia con diverse pattuglie e addirittura un elicottero. Annachiara era terrorizzata, ma è ok. Evidentemente mi stavano marcando da tempo: erano quattro ragazzi di colore, di circa 20 anni. Io sono un po' abituato alle aggressioni, ma quello che è successo oggi è sicuramente il record di violenza che abbia mai subito", ha concluso Brumotti.

Mondo: I più letti