Texas, condannato a morte chiede di posticipare esecuzione per poter donare un rene

Mondo
©Getty

Condannato per aver ucciso una ragazza nel sud-ovest del Texas nel 2001,  ha chiesto al governatore repubblicano Greg Abbott di concedere un rinvio dell'esecuzione di 30 giorni in modo che possa essere considerato un donatore vivente "a qualcuno che ha urgente bisogno di un trapianto"

ascolta articolo

Dovrebbe essere giustiziato il prossimo 13 luglio ma Ramiro Gonzales ha chiesto di rinviare la sua esecuzione per poter donare un rene. Condannato per aver ucciso una ragazza nel sud-ovest del Texas nel 2001, il detenuto, tramite i suoi avvocati, ha chiesto al governatore repubblicano Greg Abbott di concedere un rinvio dell'esecuzione di 30 giorni in modo che possa essere considerato un donatore vivente "a qualcuno che ha urgente bisogno di un trapianto di rene".

La richiesta dei legali

approfondimento

South Carolina approva la fucilazione come metodo di esecuzione

Nella loro richiesta, gli avvocati hanno incluso un appello di Michael Zoosman, un pastore ebreo ordinato del Maryland che ha tenuto una lunga corrispondenza con Gonzales. "Non ho nessun dubbio che il desiderio di Ramiro di essere un donatore di rene altruistico non è motivato da un tentativo dell'ultimo minuto di fermare o ritardare la sua esecuzione", ha scritto il religioso. L’uomo, secondo quanto affermato dagli stessi legali, è stato riconosciuto come un "candidato eccellente" per la donazione dopo essere stato valutato dal team di trapianti presso l'Università del Texas Medical Branch a Galveston. Gonzales ha un gruppo sanguigno raro e quindi la sua donazione donazione potrebbe essere di grande aiuto. 

Mondo: I più letti