Birmingham, esplosione di gas in una casa: morta una donna

Mondo
Storyful

Il boato si è sentito per un raggio di oltre un chilometro e ha ridotto in macerie un'abitazione, danneggiandone anche altre adiacenti. Il bilancio reso noto oggi dalla West Midlands Police è di una donna morta, un uomo gravemente ferito e altri quattro inquilini della zona feriti in modo relativamente leggero

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie dal mondo.

 

A Birmingham, in Inghilterra, una donna è rimasta uccisa nell'esplosione di una casa. Uno scenario che ha sconvolto il sobborgo residenziale di Kingstanding nella serata di domenica 26 giugno. Nella seconda area metropolitana dell'Inghilterra un'esplosione, il cui boato si è udito per un raggio di un chilometro, ha ridotto in macerie una casa unifamiliare e ne ha distrutte altre adiacenti, provocando danni anche ai veicoli parcheggiati nei dintorni. Il bilancio reso noto oggi dalla West Midlands Police è di una donna morta, un uomo gravemente ferito e altri quattro inquilini della zona feriti in modo relativamente leggero. Secondo gli accertamenti condotti nella notte e nelle prime ore di stamattina, a provocare la deflagrazione risulta essere stata una fuga di gas. 

Esplosione provocata da una fuga di gas

leggi anche

Principe Carlo accettò 1 mln di euro in contanti da ex premier Qatar

L'esplosione, come riportato dall'agenzia stampa Reuters, è avvenuta intorno alle 20,40 ora locale e diverse ore dopo l'esplosione le fiamme bruciavano ancora. Una prima ipotesi era che si fosse trattato di un attentato o di un ordigno. Dalle indagini però la polizia esclude questi timori: a far saltare in aria la casa sembra essere stata una fuga di gas. L'intera area è stata a lungo isolata e transennata. Alcune abitazioni dei dintorni sono state evacuate per ragioni di sicurezza e per facilitare il passaggio alle numerose pattuglie della polizia, ambulanze, mezzi dei vigili del fuoco e squadre di pronto intervento chiamate a entrare in azione nell'emergenza subito dopo i primi allarmi.

Mondo: I più letti