Zelensky: ucraini si sono sempre sentiti parte dell'Unione Europea

Mondo

Il presidente ucraino ha ringraziato i 27 Paesi membri e del nostro ha detto: "L'Italia è al nostro fianco. Grazie mille, signor primo ministro! Grazie per la sua forza, per la sua perseveranza. Grazie per aver dimostrato che i principi delle persone perbene sono davvero il fondamento dell'Europa"

ascolta articolo

Quella di concedere a Kiev lo status di Paese candidato all'adesione all'Ue "è una delle decisioni più importanti per l'Ucraina in tutti i trent'anni di indipendenza del nostro Stato. Tuttavia, questa decisione non riguarda solo l'Ucraina. Questo è il più grande passo verso il rafforzamento dell'Europa che si potrebbe compiere in questo momento, nel nostro tempo, e proprio nel contesto della guerra voluta dalla Russia, che sta mettendo alla prova la nostra capacità di preservare la libertà e l'unità". Lo ha dichiarato il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky, nel suo intervento al Consiglio europeo. "Grazie al vertice di tutti i leader europei. Grazie ai nostri eroi e a tutti coloro che difendono l'indipendenza dell'Ucraina e la libertà dell'Europa con le armi nelle loro mani", ha aggiunto Zelensky. "Grazie per aver reso possibile la nuova storia dell'Europa, ancora più forte, ancora più libera. Gloria all'Ucraina!", ha detto (GUERRA IN UCRAINA, LO SPECIALE DI SKY TG24 - GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE).

Il ringraziamento a Draghi

approfondimento

Zelensky: "L’Ucraina rafforzerà l'Europa in difesa libertà"

 

"L'Italia è al nostro fianco. Grazie mille, signor primo ministro! Grazie per la sua forza, per la sua perseveranza. Grazie per aver dimostrato che i principi delle persone perbene sono davvero il fondamento dell'Europa". E' quanto ha inoltre sottolineato il presidente ucraino parlando al Consiglio europeo dopo il sì dell'Ue alla candidatura ucraina. Zelensky ha ringraziato, uno ad uno, tutti e 27 i Paesi membri, secondo quanto si legge nel discorso pubblicato sul sito del governo ucraino.

Mondo: I più letti