Ucraina, Kiev pubblica un sito in cui denuncia nomi e volti dei criminali di guerra russi

Mondo
©Ansa

La piattaforma creata sul web è definita come il “Libro dei carnefici del popolo ucraino”. “Questo sito contiene informazioni dettagliate e verificate sui criminali di guerra russi. L'Ucraina farà di tutto per trovare e punire tutti”, ha scritto su Telegram Andriy Yermak, capo dello staff di Volodymyr Zelensky. Il primo nome che appare nel database è quello del generale russo Alexander Dvornikov, per le azioni "contro la popolazione civile a Mariupol"

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie dal mondo

 

Il “Libro dei carnefici del popolo ucraino”. Si apre con questa frase la piattaforma creata sul web dall’Ucraina per denunciare i criminali di guerra russi. Un sito in cui ci sono i volti dei soldati di Vladimir Putin accusati, le foto che raccontano i crimini e una sezione in cui denunciarne altri (GUERRA IN UCRAINA, GLI AGGIORNAMENTI LIVE - LO SPECIALE DI SKY TG24).

Il primo nome è quello del generale russo Alexander Dvornikov

vedi anche

Ucraina, Olena Zelenska: "Io bersaglio numero 2 dei russi"

L’annuncio della nascita del sito è stato fatto su Telegram dal capo dello staff del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, Andriy Yermak. “Questo sito contiene informazioni dettagliate e verificate sui criminali di guerra russi. L'Ucraina farà di tutto per trovare e punire tutti”, ha scritto Yermak. Il primo nome che appare nel database è quello del generale russo Alexander Dvornikov, per le azioni "contro la popolazione civile a Mariupol". Accanto alle foto dei russi accusati ci sono anche una serie di informazioni, come la data e il luogo di nascita, i crimini commessi, il livello di istruzione e i documenti di identità. Un elenco che ricorda il Most-wanted Iraqis, il mazzo di carte da poker che i militari statunitensi idearono per aiutare le truppe a identificare i membri più ricercati del governo di Saddam Hussein durante l'invasione dell'Iraq nel 2003.

Il sito di Kiev con i criminali di guerra russi
©Ansa

Il sito di Kiev con i criminali di guerra russi

vedi anche

Ergastolo a Shishimarin, primo russo processato per crimini di guerra

Nel sito si legge che i crimini di guerra della Russia contro l'Ucraina sono iniziati il 24 febbraio del 2022, giorno in cui è cominciata l'invasione di Mosca. “Secondo il procuratore generale dell'Ucraina, più di 1.700 casi di crimini di guerra russi sono attualmente oggetto di indagine in Ucraina”, si legge ancora. Sono stati segnalati “numerosi casi di distruzione di infrastrutture abitative, uccisioni di civili e saccheggi da parte dell'esercito russo nel territorio ucraino occupato”. Il "progetto – precisa il sito – raccoglie le prove dei crimini di guerra in Ucraina e di coloro che li hanno commessi. Le indagini sono appena iniziate e proseguiranno fino al ritrovamento dell'ultimo carnefice. Tutti coloro che sono coinvolti in crimini contro il popolo ucraino saranno presenti qui". Nel sito è possibile anche denunciare nuovi crimini di guerra.

Mondo: I più letti