Macron alla Conferenza sul Futuro dell'Europa: la pace non si costruisce umiliando Mosca

Mondo

"Non dobbiamo cedere alla tentazione dei revanscismi. Domani avremo una pace da costruire". Lo ha detto il presidente francese nel suo discorso a Strasburgo per la cerimonia di chiusura della Conferenza sul Futuro dell'Europa

ascolta articolo

"La pace non si costruisce con l'umiliazione della Russia". A dirlo è il presidente francese Emmanuel Macron in un passaggio del suo discorso a Strasburgo per la cerimonia di chiusura della Conferenza sul Futuro dell'Europa. "Non dobbiamo cedere alla tentazione dei revanscismi. Domani avremo una pace da costruire", ha sottolineato Macron, e "dovremo farlo con Ucraina e Russia attorno al tavolo. Ma questo non si farà né con l'esclusione reciproca, e nemmeno con l'umiliazione". (GUERRA IN UCRAINA, LO SPECIALE DI SKY TG24 - TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE)

Il cammino della pace

approfondimento

Zelensky: “Putin come Hitler, è maledetto dai suoi avi”

"Dovremo costruire i nuovi equilibri di sicurezza e non cedere alla vendetta perché già troppo in passato hanno devastato il cammino della pace", ha aggiunto il capo dell'Eliseo tracciando il parallelo con il Trattato di Versailles concluso dopo la Prima guerra mondiale, segnato dall'"umiliazione" della Germania.

Mondo: I più letti