Guerra Russia Ucraina, Zelensky: "Ambasciate tornino a Kiev"

Mondo

 Secondo il presidente ucraino sarebbe un segnale per ribadire che la città è una capitale e non una provincia di Mosca

ascolta articolo

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha rivolto un appello alle missioni diplomatiche e alle ambasciate che hanno ritirato la loro presenza a Kiev a fare ritorno nella capitale ucraina perché ''abbiamo bisogno del vostro sostegno''. A questi proposito ha voluto ringraziare la Turchia e la Lituania per aver riaperto le rispettive ambasciate (GUERRA IN UCRAINA: LO SPECIALE DI SKY TG24 - GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE).

"Ritorno sarebbe un segnale a Mosca"

approfondimento

Guerra Ucraina, Pentagono: “Putin ha rinunciato a conquistare Kiev”

 

''Le ambasciate stanno tornando a Kiev'', ha detto, aggiungendo che ''abbiamo bisogno del vostro sostegno, anche a livello simbolico e di gesti diplomatici". "Per favore tornate, per favore tornate nella nostra capitale e continuate a lavorare", ha detto il presidente ucraino, spiegando che la presenza di missioni diplomatiche nella capitale è ''un segnale alla Russia che Kiev è nostra, è una capitale e non una provincia della Russia''.

Mondo: I più letti