Guerra Ucraina, hacker violano siti tribunali russi: "Impeachment per Putin"

Mondo

Prese di mira alcune corti della Siberia e dell'Estremo Oriente del Paese. La rappresentante della Corte arbitrale della regione dell'Amur: "L'attacco non ha influenzato il processo di lavoro del tribunale"

ascolta articolo

I siti web dei tribunali arbitrali in alcune regioni della Russia sono stati oggetto di un attacco da parte di hacker che chiedono l'impeachment del presidente russo Putin e un suo processo alla Corte dell'Aja. Presi di mira alcune corti della Siberia e dell'Estremo Oriente, che per un certo tempo hanno smesso di funzionare. Attaccati anche i tribunali arbitrali dei territori di Primorsky, Krasnoyarsk e Khabarovsk, delle regioni di Novosibirsk e Kursk, di Mosca e di cinque regioni del Distretto Federale degli Urali. A riferlo è Radio Svoboda. (GUERRA IN UCRAINA: LE NOTIZIE IN TEMPO REALE - LO SPECIALE).

"L'attacco non ha influenzato il processo di lavoro del tribunale"

approfondimento

Kaspersky a Sky TG24: “I dati dei clienti italiani sicuri e protetti”

Inga Sorokina, portavoce della Corte arbitrale di Primorsky Krai, ha dichiarato a Ria Novosti che i siti web dei tribunali arbitrali si trovano su un'unica piattaforma di Mosca, quindi l'attacco hacker ha interessato tutte le pagine. Ha aggiunto che specialisti informatici stanno lavorando per ripristinare l'accesso. I tribunali di giurisdizione generale in Russia - ha sottolineato - si trovano su un'altra piattaforma, quindi non sono stati colpiti dall'attacco hacker. La rappresentante della Corte arbitrale della regione dell'Amur, Elena Gorlova, a sua volta, ha detto a Interfax che l'attacco non ha influenzato il processo di lavoro del tribunale.

Mondo: I più letti