Covid Uk, ministro della Salute: “Forse è troppo tardi per reagire alla variante Omicron”

Mondo
Ansa, Ipa

I casi della nuova mutazione del coronavirus nel Regno Unito sono già molto diffusi, ha affermato Sajid Javid, e sono troppe le cose che non si sanno a riguardo. Javid ha anche attaccato i no-vax: “Queste persone devono essere consapevoli dei danni che stanno causando”. Ed è anche tornato sulla possibilità di un lockdown nel Paese prima o dopo Natale. Oggi si riunisce il comitato emergenze Cobra

 

"Potrebbe essere troppo tardi per rispondere a Omicron". A dichiararlo è il ministro della Salute britannico Sajid Javid. I casi della nuova variante del Covid-19 nel Regno Unito sono già molto diffusi. "Ci sono ancora molte cose che non sappiamo della variante", ha scritto il ministro in un editoriale sul Sunday Telegraph, la versione domenicale del giornale conservatore. Javid ha sottolineato che "dobbiamo essere lucidi sulla sfida che Omicron presenta. La nostra strategia da quando è emersa è stata e rimane quella di guadagnare tempo affinché i nostri scienziati possano valutare la minaccia e costruire le nostre difese" (LE MISURE PER BLOCCARE OMICRON NEL MONDO - SPECIALE CORONAVIRUS). Intanto oggi il ministro Steve Barclay presiede una riunione del Comitato governativo per le emergenze, Cobra, con i leader delle quattro nazioni del Regno Unito. La riunione è convocata per le 18 ora italiana.

“I no-vax danneggiano la società”

leggi anche

Covid Gb, allarme esperti: serve lockdown prima di Capodanno

Il ministro della Salute ha attaccato il 10% della popolazione britannica che ancora non si è vaccinata contro il Covid, avvertendo che l'atteggiamento dei no-vax è "dannoso per la società". "Queste persone devono essere consapevoli dei danni che stanno causando. Occupano letti in ospedali che potevano servire per chi ha un problema al cuore o per chi è in attesa di un intervento", ha sottolineato il ministro. "Invece di proteggere se stessi e la loro comunità decidono di non vaccinarsi. Hanno davvero un impatto dannoso", ha insistito Javid invitandoli a "farsi avanti e vaccinarsi". Il ministro è anche ritornato sulla possibilità di un lockdown nel Regno Unito prima o dopo Natale. "Non ci sono certezze in questa pandemia", ha detto rispondendo alla domanda su eventuali nuove restrizioni. "A questo punto non possiamo fare altro che tenere tutto sotto controllo".

Triplicati i casi di Omicron in 24 ore

vedi anche

Omicron, la percentuale di diffusione e chi sequenzia di più in Europa

Secondo i dati segnalati nelle ultime 24 ore, il Regno Unito ha triplicato i nuovi casi legati a Omicron: da 3.201 registrati il 17 dicembre, sono 10.059 i contagi Omicron segnalati la sera del 18 dicembre, portando il totale della nuova variante nel Paese a 24.968. Il numero dei decessi legati a Omicron è passato da uno a sette in Inghilterra, mentre i ricoveri sono passati da 65 a 85. A Londra, il sindaco Sadiq Khan ha messo in guardia da una "enorme ondata" della nuova variante ed ha adottato una procedura d'allerta per coordinare la risposta dei servizi pubblici.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24