G20, incontro tra Papa Francesco e il premier Modi: "Venga a trovarci in India"

Mondo
©Ansa

Poche ore prima dell'inizio del summit internazionale, il presidente indiano ha incontrato il Pontefice invitandolo a visitare il proprio Paese. Il Vaticano aveva annunciato un viaggio già nel 2016, ma era stato costretto ad annullare perché mancava un invito ufficiale. Bergoglio sarebbe il terzo Papa a visitare l'India dopo Paolo VI e Giovanni Paolo II

Il premier indiano Narendra Modi ha visto Papa Francesco questa mattina, prima dell'inizio dei lavori del G20. L'incontro ha portato l'atteso "invito" al Pontefice a visitare il Paese. "Ho avuto un incontro molto caloroso con Papa Francesco. Ho avuto la possibilità di discutere su diversi temi insieme a lui e l'ho invitato a venire in India", ha annunciato alla fine dell'udienza lo stesso Modi che aveva portato in dono un libro sull'impegno del Paese contro i cambiamenti climatici. 

Una visita da tempo auspicata

leggi anche

G20, Draghi: "Multilateralismo è l'unica risposta possibile"

Una notizia che potrebbe portare il Pontefice in un Paese centrale nella geopolitica ma allo stesso tempo difficile, sotto il profilo dei rapporti tra confessioni religiose. Per questo la visita del Papa è da anni auspicata dall'episcopato indiano e lo stesso Papa Francesco l'aveva annunciata nel 2016 per l'anno successivo. Decisione sulla quale il Vaticano fece poi marcia indietro proprio in mancanza di un invito ufficiale da parte del Paese. Il partito di Modi, il Bharatiya Janata Party, è sostenuto anche dalle frange più estremiste degli indù e il premier, con una serie di elezioni nei vari Stati indiani che si sono succedute negli ultimi anni, forse ha temuto fino ad oggi di scontentare, con un invito al capo della Chiesa cattolica, una parte importante del suo elettorato.

Il terzo a visitare l'India

vedi anche

Roma, Biden al Papa: “È il più grande combattente per la pace”

D'altronde la fondazione pontifica ‘Aiuto alla Chiesa che Soffre’, proprio alla vigilia dell'incontro tra il Papa e Modi, ha messo l'accento sulle violenze contro i cristiani,  anche dopo l'approvazione delle legge anti-conversione. I vescovi indiani, a partire dal presidente, il cardinale Oswald Gracias, da anni vedono nella visita del Papa una chance di pacificazione tra le fedi. Se il Papa metterà in agenda un viaggio nel grande Paese asiatico, sarà il terzo Pontefice a visitare l'India, dopo Paolo VI (1964) e Giovanni Paolo II (1986 e 1999).

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24