Variante Delta, impennata di casi in Portogallo: ripristinato il coprifuoco in 45 comuni

Mondo
©Ansa

Lo ha deciso il governo dopo la recrudescenza di casi. Nelle città più colpite dal virus, comprese la capitale Lisbona e Porto, rientra in vigore il divieto di circolare tra le 23 di sera e le 5 di mattina. Limitazioni anche per ristoranti e bar: dovranno chiudere alle 22.30 nei giorni feriali e alle 15.30 nel weekend

Inversione di rotta in Portogallo. A partire da domani, venerdì 2 luglio, torna il coprifuoco in 45 comuni - incluse la capitale Lisbona e Porto - per limitare i contagi da coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE IN ITALIA). Lo ha deciso il governo dopo la recrudescenza di casi provocati dalla variante Delta, diventata ormai prevalente. "Abbiamo constatato che la settimana scorsa la situazione si è di nuovo deteriorata", ha sottolineato il ministro della Presidenza Mariana Vieira da Silva, aggiungendo che "non ci sono le condizioni per dire che la pandemia è sotto controllo".

Le nuove misure

leggi anche

Vaccini, Ema: con due dosi protetti contro la variante Delta

Nei centri più colpiti dal virus, rientra dunque in vigore il divieto di circolare tra le 23 di sera e le 5 di mattina. La riduzione dell'orario di apertura per bar e ristoranti, già  in vigore a Lisbona e in due altri comuni, verrà estesa a ulteriori 16 città: i locali dovranno chiudere alle 22.30 nei giorni feriali e alle 15.30 nel weekend.

Ieri picco di contagi

leggi anche

Covid Italia, variante Delta si diffonde ma trend contagi in discesa

Ieri, mercoledì 30 giugno, in Portogallo sono stati registrati 2mila nuovi contagi in 24 ore: si tratta del numero più alto da metà febbraio, in tempi di lockdown totale. E nonostante abbia già ricevuto due dosi di vaccino, il premier Antonio Costa è stato costretto a mettersi in quarantena dopo che un suo assistente è risultato positivo.

La situazione

approfondimento

Covid, Oms Europa: casi in aumento del 10% dopo due mesi di calo

Nel Paese oltre il 50% della popolazione ha ricevuto la prima dose di vaccino, e il 32% ha già completato il ciclo vaccinale. Dall'inizio della pandemia il Paese ha registrato 17.101 decessi e 882.002 casi di coronavirus.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24