Russia, Putin firma la legge dopo il referendum: potrebbe restare presidente fino al 2036

Mondo
©Ansa

Il presidente ha dato il via libera al provvedimento che gli permetterà di candidarsi altre due volte, e quindi di rimanere potenzialmente in carica per altri 15 anni. La norma sui massimo due mandati è stata modificata con il referendum costituzionale tenutosi l’1 luglio 2020, con quasi il 78% dei cittadini che ha votato a favore

Ascolta:

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato la legge che gli permetterà di candidarsi altre due volte alla presidenza del Paese, e dunque rimanere potenzialmente in carica fino al 2036. La legge, modificata con il referendum costituzionale svoltosi l’1 luglio 2020, vieta a un presidente di rimanere in carica per più di due mandati: tuttavia questo non si applica a chiunque abbia ricoperto la presidenza prima dell'entrata in vigore dei relativi emendamenti alla costituzione (ovvero prima del 2020), e quindi Putin e l'ex presidente Dmitry Medvedev potranno candidarsi alla presidenza per altre due volte. Lo riporta Meduza.

Le modifiche alla Costituzione

leggi anche

Covid, Putin si è vaccinato. Cremlino: “Non diciamo con quale”

Il referendum costituzionale che si è tenuto in Russia l’1 luglio 2020 ha visto quasi il 78% degli elettori appoggiare le riforme volute da Putin. La Commissione Elettorale Centrale aveva annunciato che il 77,92% dei cittadini aveva sostenuto gli emendamenti e il 21,27% aveva votato contro, con un’affluenza del 65%. Alcuni degli emendamenti alla Costituzione ridisegnano in parte le competenze dei vari organi statali aumentando di fatto i poteri del capo dello Stato, che può ad esempio imporre il proprio candidato premier anche senza sciogliere la Duma nel caso in cui questa respinga tre volte la persona scelta dal presidente per guidare l'esecutivo. Altre modifiche danno valore costituzionale al patriottismo e ai principi conservatori promossi da Putin in questi 20 anni alla guida della Russia: ad esempio il matrimonio sarà definito come "un'unione tra un uomo e una donna" rinvigorendo il divieto dei matrimoni omosessuali. Inoltre si inserisce un accenno alla "fede in Dio", si vieta di sminuire il contributo sovietico nella lotta al nazismo e di cedere ad altri Paesi parti del territorio russo.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.