Chi è Tommaso Buti, l'imprenditore italiano graziato da Donald Trump

Mondo

Il provvedimento arrivato dall'ormai ex presidente americano riguarda  - secondo quanto confermato dai legali - reati ipotizzati contro il patrimonio occorsi più di vent'anni fa e per i quali fu già processato in Italia e alla fine prosciolto dalla Corte di Appello

Tra le persone cui il presidente uscente degli Usa Donald Trump ha concesso la piena grazia c'è anche un cittadino italiano: l'imprenditore fiorentino Tommaso Buti. Il suo nome compare nell'elenco diffuso dalla Casa Bianca, dove si sottolinea che Buti "non è stato condannato negli Stati Uniti".

Il legale di Buti: "Liberato da un'ingiustizia"

leggi anche

Usa, Trump grazia 73 persone: c'è anche l'ex stratega Steve Bannon

Tramite la sua legale Valeria Calafiore Healy, l'uomo d'affari ha ringraziato Trump. "Il provvedimento del presidente americano - sottolinea il suo avvocato in una nota - riguarda ipotizzati reati contro il patrimonio occorsi più di 20 anni fa e per i quali l'imprenditore italiano fu già processato in Italia e alla fine prosciolto dalla Corte di Appello nel 2007. La grazia che gli è stata concessa lo libera dall'ingiustizia che avrebbe continuato a patire se fosse stato costretto a subire un processo una seconda volta sugli stessi fatti per cui era già stato giudicato". 

Negli Stati Uniti era stato accusato per frode

leggi anche

Trump nell'ultimo video da presidente: violenza politica intollerabile

Fiorentino, 55 anni, Buti è definito allo stesso tempo da qualcuno imprenditore, da altri play-boy. Una storia personale di aziende aperte e chiuse, di indagini e processi, per il momento senza alcuna condanna definitiva. In Italia Buti ha avuto vicende imprenditoriali nel settore della ristorazione e dei locali di lusso. Questioni poi sfociate in alcune vicende giudiziarie. Negli Stati Uniti, invece, era stata aperta un'indagine con l'accusa di per frode in relazione ad una catena di ristoranti – Fashion Café, con testimonial come Naomi Campbell e Claudia Schiffer - finita in bancarotta. Vicenda costata a Buti un arresto nel 2000 e conclusa parzialmente con una prescrizione e con un'assoluzione (2007). Tra le indagini che hanno visto Buti al centro delle attenzioni, anche quella relativa alla società "S.Srl", società con sede a Firenze ed operante nel settore degli orologi di lusso. Tra storie vere e gossip, i flirt attribuiti a Tommaso Buti sono numerosi: da Beatrice Borromeo ad Anna Falchi, fino a Claudia Galanti. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.