Usa, Trump inserisce di nuovo Cuba nella lista dei Paesi "sponsor" del terrorismo

Mondo

A confermare la notizia il segretario di Stato Pompeo. La motivazione: “Aver ripetutamente fornito supporto ad atti di terrorismo internazionale garantendo un porto sicuro ai terroristi”. Nel 2015 Obama aveva tolto L’Avana dalla blacklist

Cuba è stata nuovamente inserita nella lista Usa degli Stati sponsor del terrorismo. Lo ha annunciato il segretario di Stato americano, Mike Pompeo. La notizia era stata anticipata dai media americani e adesso è ufficiale. Il dipartimento di Stato ha designato Cuba stato sponsor del terrorismo "per aver ripetutamente fornito supporto ad atti di terrorismo internazionale garantendo un porto sicuro ai terroristi". A settembre Trump aveva imposto lo stop all'importazione di sigari e rum dall'isola.

Obama aveva tolto Cuba dalla blacklist

approfondimento

Usa, Pelosi: "Mercoledì voto su impeachment se Trump resta al potere"

È l'ennesimo “dispetto” del presidente Donald Trump al suo successore, Joe Biden, a poco più di una settimana dal cambio della guardia alla Casa Bianca. Nel 2015 l’amministrazione guidata da Barack Obama aveva rimosso L'Avana dalla blacklist. 

Per L'Avana è solo opportunismo politico

Cuba denuncia "l'opportunismo politico" delle nuove sanzioni imposte dagli Stati Uniti, dopo la decisione del presidente uscente Donald Trump. Lo ha detto il ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodriguez Parrilla. "Condanniamo la cinica e ipocrita definizione di Cuba quale Stato sponsor del terrorismo - ha scritto Rodriguez su Twitter -. L'opportunismo politico di questa azione è evidente a tutti coloro che sono sinceramente preoccupati per la piaga del terrorismo e delle sue vittime". 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.