Covid mondo, negli Usa quasi 250mila casi in 24 ore. A Londra scattano nuove restrizioni

Mondo
©Ansa

Negli Stati Uniti sono 13 giorni che si registrano oltre 200.000 contagi giornalieri. Secondo uno studio, da gennaio la regione di New York ha perso circa 70.000 residenti e 34 miliardi di dollari di reddito. La capitale britannica entra nella Fase 3: chiusi pub e ristoranti, niente ospiti estranei alla famiglia a casa. In Quebec stretta alle attività non essenziali dal 25 dicembre all'11 gennaio

Sono oltre 73 milioni e 470mila i casi di Covid nel mondo, più di 1 milione e 635mila le vittime (AGGIORNAMENTI SPECIALE). Lo riportano i dati della Johns Hopkins University, che segnalano anche un nuovo record di contagi negli Stati Uniti: oltre 248.000 in 24 ore. Secondo uno studio, dall’inizio della pandemia la regione di New York ha perso circa 70mila abitanti che si sono trasferiti altrove. Al via le nuove restrizioni a Londra. Record di decessi in Germania nel primo giorno di lockdown parziale. Il premier del Quebec ha annunciato una serie di nuove regole tra cui la chiusura di attività non essenziali dal 25 dicembre all'11 gennaio.

Da 13 giorni negli Usa oltre 200mila casi al giorno

vedi anche

Coronavirus, i 10 Paesi con più casi in 24 ore: l’Italia è ottava

Negli Stati Uniti i morti sono stati 2.706 in 24 ore. È da 13 giorni che nel Paese si registrano oltre 200.000 casi giornalieri. Anche il numero di persone ricoverate è ai massimi dall'inizio della pandemia, con 113.000 pazienti ricoverati per Covid, secondo i dati aggiornati del Dipartimento della Salute. L'enorme campagna di vaccinazioni che è stata lanciata lunedì, con le prime somministrazioni del farmaco di Pfizer-BioNTech, non consentirà di arginare l'attuale impennata, hanno avvertito le autorità sanitarie, perché ci vorranno diversi mesi prima che una parte sufficientemente ampia della popolazione sia immunizzata. Per questo gli esperti insistono sulla necessità di rispettare ogni precauzione, soprattutto in vista dell'avvicinarsi delle festività di fine anno.

New York ha perso 70mila abitanti e 34 miliardi

approfondimento

Vaccino Covid: 25% della popolazione mondiale non lo avrà fino al 2022

La regione di New York ha perso circa 70.000 residenti e 34 miliardi di dollari di reddito. La stima è contenuta in uno studio che prende in esame il periodo che va da gennaio agli inizi di dicembre. Dall'inizio della pandemia, migliaia di famiglie benestanti hanno lasciato la metropoli per i sobborghi, il Vermont o la Pennsylvania. Secondo la società di statistica sulla mobilità Unacast, circa 3,5 milioni di persone si sono trasferite nell'area metropolitana di New York, mentre 3,57 milioni sono rimaste tra il primo gennaio e il 7 dicembre.

covid usa vaccino
Vaccinazioni al Mount Sinai Hospital di New York - ©Ansa

Mascherina obbligatoria per chi parla in aula alla Camera Usa

leggi anche

Covid-19, vaccino Pfizer verso approvazione Ema prima di Natale

La presidente della Camera Usa, Nancy Pelosi, ha annunciato che i deputati dovranno indossare la mascherina quando prenderanno la parola in aula. "Ora le mascherina saranno sempre richieste, senza eccezioni", ha detto. "Per essere chiari", ha aggiunto, "i membri (del Congresso) non avranno l'autorizzazione a parlare a meno che non indossino una mascherina e l'autorizzazione verrà ritirata se la rimuoveranno mentre parlano". Il leader della maggioranza democratica alla Camera ha ammonito che si tratta di una "una questione di ordine e decoro". Alla fine di luglio, Pelosi ha reso obbligatorio indossare la mascherina al Congresso, dopo che una decina di deputati repubblicani si erano rifiutati di indossarla. Uno di questi era Louie Gohmert, risultato positivo al Covid dopo aver partecipato a numerose sedute.

A Londra pub e ristoranti chiusi e niente ospiti in casa

vedi anche

Covid, dalla Germania all’Olanda: l’Europa torna in lockdown a Natale

Dalla mezzanotte ora locale Londra è passata al livello più alto delle restrizioni anti-Covid. Con l’entrata della capitale britannica nella Fase 3 teatri, pub e ristoranti dovranno chiudere, anche se sarà ancora consentito vendere e consumare cibo da asporto. Da oggi i residenti non potranno socializzare in casa con nessuno che non sia della famiglia o della “bolla di sostegno”, ma ci si potrà incontrare all'esterno in gruppi fino a sei. Il segretario alla Sanità Matt Hancock ha sottolineato nei giorni scorsi che Londra ha visto un "forte aumento" dei contagi quotidiani e dei ricoveri ospedalieri. Nel livello 3, i negozi essenziali e i parrucchieri possono ancora rimanere aperti, così come le scuole, ma non i luoghi di intrattenimento al coperto. Durante le feste il governo vorrebbe allentare le misure per cinque giorni consentendo spostamenti e incontri fino a un massimo di tre nuclei familiari, ma gli esperti premono affinché ciò non accada. Il British Medical Journal (BMJ) e l'Health Service Journal (HSJ) hanno avvertito che il piano potrebbe portare al collasso la sanità pubblica. "Crediamo che il governo stia per commettere un altro grave errore che costerà molte vite", hanno scritto il BMJ e HSJ in un editoriale congiunto, il secondo in un secolo. "Piuttosto che revocare le restrizioni durante il Natale come attualmente previsto, il Regno Unito dovrebbe seguire gli esempi più cauti di Germania, Italia e Paesi Bassi".

covid londra
Londra - ©Ansa

In Germania 952 morti, allarme ossigeno in Sassonia

leggi anche

Covid, i primi vaccini in Europa potrebbero essere fatti entro Natale

Numero record di decessi legati al Covid-19 in Germania, nel primo giorno del lockdown parziale annunciato dalla cancelliera, Angela Merkel. Secondo i dati dell'Istituto Robert Koch, i morti nelle ultime 24 ore sono stati 952, mentre i nuovi contagi 27.728. Il precedente record di vittime, su base giornaliera, era stato di 598. Il Paese è entrato oggi in lockdown nazionale, fino al 10 gennaio, nel tentativo di contenere l'impatto della seconda ondata della pandemia. Ed è emergenza nel Land della Sassonia dove, stando ai media locali, a causa del sovraccarico delle terapie intensive, ci sono stati già casi di triage. "Nei giorni scorsi siamo stati costretti più volte a dover decidere chi riceve l'ossigeno", ha affermato un medico di Zittau, Mathias Mengel, parlando a MDR. Stando al Robert Koch Institut, l'incidenza delle nuove infezioni su 100mila abitanti in 7 giorni è di 407.

In Russia, 26.509 casi e 596 morti in 24 ore

Sono 26.509 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Russia nelle ultime 24 ore: lo riporta il centro operativo nazionale anticoronavirus precisando che 5.028 casi sono stati accertati a Mosca, 3.758 a San Pietroburgo e 1.477 nella regione di Mosca. Le persone morte a causa della malattia sono 596 nel corso dell'ultima giornata. Stando ai dati ufficiali, in Russia dall'inizio dell'epidemia sono stati rilevati 2.734.454 casi di Covid-19 e 48.564 decessi provocati dal morbo.

Canada, accordo con Moderna per anticipare arrivo vaccino

Il Canada ha annunciato un accordo per ricevere consegne anticipate del vaccino Moderna, in mezzo a un'ondata di nuovi casi che stanno imponendo nuove restrizioni sanitarie in tutto il Paese. "Il Canada ha ora un contratto per ricevere fino a 168.000 dosi del vaccino Moderna Covid-19 prima della fine di dicembre, in attesa dell'approvazione di Health Canada", ha detto il primo ministro Justin Trudeau. All'inizio di dicembre, il Paese ha anticipato alcune consegne del vaccino Pfizer/BioNTech, che ha ricevuto l'approvazione delle autorità farmaceutiche la scorsa settimana. Prima di questi accordi, le prime consegne erano state previste all'inizio del prossimo anno. "Abbiamo ora confermato che la prossima settimana riceveremo circa 200.000 del nostro ordine totale di dosi anticipate da Pfizer", ha aggiunto il premier.

Il Quebec annuncia la stretta fino all'11 gennaio

vedi anche

Covid, possibile stretta a Natale: le ipotesi sulle nuove restrizioni

Intanto il premier del Quebec, François Legault, ha annunciato una serie di nuove restrizioni tra cui la chiusura di attività non essenziali dal 25 dicembre all'11 gennaio e il telelavoro obbligatorio a partire da domani, al fine di arginare la seconda ondata di coronavirus. Saranno chiusi parrucchieri e negozi di abbigliamento, mentre i negozi di alimentari, alcolici e cannabis potranno rimanere aperti. Il Quebec, la provincia più colpita dal Covid in Canada, ha registrato nelle ultime 24 ore 1.741 nuovi contagi e 39 morti. Lo smart working sarà obbligatorio dal 17 dicembre all'11 gennaio e le scuole primarie saranno chiuse fino a quella data, una settimana in più rispetto alle solite festività. Inoltre, tutte le regioni saranno considerate rosse, ovvero alla soglia di allerta massima, dove è vietato ogni raduno. Sono però allo studio delle deroghe durante il periodo, in cui gruppi al massimo di otto persone potrebbero praticare insieme attività all'aperto. E le persone single, che attualmente possono ospitare solo una persona alla volta, potranno entrare "nella bolla di un'altra famiglia" durante questo periodo.

In Brasile, 964 morti e 43mila contagi in 24 ore

Sono 964 i morti registrati nella ultime 24 ore in Brasile, il numero più alto dallo scorso 30 settembre. Il bilancio delle vittime dall'inizio della pandemia è di 182.799. I nuovi contagi sono 42.889, in totale 6.970.034, secondo dati del ministero della Salute.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.