Prof decapitato a Parigi, incriminato anche il padre di un’alunna

Mondo
©Ansa

Incriminati anche l'attivista islamista Abdelhakim Sefrioui e due amici dell'aggressore. L'accusa è "complicità nell'omicidio terroristico". Ieri è stato il giorno della commozione più alta per Paty, diventato "il volto della battaglia per la libertà" che la Francia vuole continuare, come ha ricordato il presidente Macron

Brahim Chnina, padre di un'alunna, e l'attivista islamista Abdelhakim Sefrioui, sono stati incriminati per "complicità nell’omicidio terroristico" dell'insegnante Samuel Paty, decapitato a Parigi da un giovane di origini cecene. Anche due amici dell'aggressore sono stati incriminati con la stessa accusa. Un terzo parente è invece indagato per "associazione a delinquere terroristica al fine di commettere crimini contro le persone". Tutti sono stati incarcerati tranne il padre dell’alunna, fermato in attesa di un dibattito sulla questione.

Il ricordo del professore, Macron: ucciso perché incarnava la Repubblica

approfondimento

Prof decapitato a Parigi, 7 persone davanti al giudice antiterrorismo

Ieri è stato il giorno della commozione più alta per Samuel Paty, diventato "il volto della battaglia per la libertà" che la Francia vuole continuare, ad ogni costo, come ha detto con voce profondamente emozionata Emmanuel Macron, nell'omaggio nazionale alla Sorbona per il professore decapitato. Paty era "uno di quei professori che non si dimenticano", ha sottolineato il presidente francese che ha insistito sulla "cospirazione funesta" e "l'odio per gli altri" di cui è stato vittima il professore, ucciso "perché incarnava la Repubblica".

Le indagini

A consegnare Paty ad Abdoullakh Anzorov, che l'ha ucciso, sono stati due studenti, secondo il procuratore antiterrorismo Jean-Francois Ricard, due ragazzi di 14 e 15 anni. Gli hanno indicato il professore in cambio di una "somma di 300 o 350 euro". Secondo il procuratore, Anzorov avrebbe inoltre comunicato ai due minorenni l'intenzione di "filmare", "umiliare e picchiare" l'insegnante, "costringendolo a chiedere perdono" per aver mostrato le caricature di Charlie. "Oggi è chiaro che il prof è stato designato per nome come obiettivo sui social network", ha detto il procuratore, in un particolare riferimento a Brahim Chnia, che pubblicò il video di protesta contro l'insegnante e ad Abdelhakim Sefrioui.

epa08762799 French President Emmanuel Macron leaves after paying his respects by the coffin of slain teacher Samuel Paty in the courtyard of the Sorbonne university during a national memorial event, in Paris, France, 21 October 2020. French history teacher Samuel Paty was beheaded in Conflans-Sainte-Honorine, northwest of Paris, by a 18-year-old Moscow-born Chechen refugee, who was later shot dead by police.  EPA/Francois Mori / POOL MAXPPP OUT
FRANCE SCHOOL TERROR ATTACK - ©Ansa

L'omicidio del professore

L'omicidio è avvenuto attorno alle 17 di venerdì 16 ottobre, davanti alla scuola media del Bois d'Aulne a Conflans Saint-Honorine, a Nord di Parigi. I poliziotti hanno visto l'aggressore mentre si aggirava attorno all'istituto in modo sospetto e gli hanno intimato di fermarsi. Il ragazzo non si è fermato all'alt e ha anche sparato contro gli agenti che hanno aperto il fuoco uccidendolo. Prima di morire, l'assassino è riuscito a postare su Twitter un'immagine della sua azione, immediatamente criptata dal social network.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24