Elezioni Usa 2020, Trump rifiuta dibattito virtuale. Biden: "Il 15 risponderò a elettori"

Mondo
©Getty

La Commissione responsabile, indipendente rispetto alle campagne elettorali, ha annunciato che il faccia a faccia del 15 ottobre non sarà in presenza. L’attuale presidente però non ci sta: “Mi sento perfettamente, non penso di essere contagioso”. "Biden era pronto ad accettare la proposta, ma il presidente l'ha rifiutata" perché "chiaramente non vuole affrontare le domande degli elettori sui suoi fallimenti sul Covid-19 e sull'economia", si legge in una nota dello staff di Biden

Il prossimo dibattito per le elezioni presidenziali negli Usa tra Donald Trump e Joe Biden, previsto per il 15 ottobre, non si terrà. Dopo che la Commissione responsabile dei dibattiti per le presidenziali, che è indipendente rispetto alle campagne elettorali, ha stabilito che si debba svolgere in modalità virtuale, Trump fa sapere che non parteciperà. Diversa, invece, la reazione di Joe Biden: "Impaziente di sfidarlo, lui ha completamente fallito". Poi fa sapere che, visto il rifiuto del tycoon, quel giorno risponderà alle domande degli elettori. Si tratta del secondo duello, dopo quello che si è svolto il 30 settembre (LO SPECIALE).  

Decisione presa per la sicurezza contro il Covid. Trump critico

leggi anche

Usa 2020, il dibattito fra Kamala Harris e Mike Pence. VIDEO

La decisione era stata presa al fine di "proteggere la salute e la sicurezza di tutti coloro che sono coinvolti nel dibattito", ha spiegato la Commissione, come riportano i media americani. Il presidente Donald Trump, però, ha rifiutato di partecipare. Il tycoon nella sua prima intervista da quando è rimasto contagiato con il Covid-19, ha aggiunto che si sente "perfettamente" in questi giorni di quarantena alla Casa Bianca e ha confermato che il formato del dibattito virtuale e a distanza "non è accettabile". "Non farò un dibattito virtuale. Non ho intenzione di sprecare il mio tempo", ha detto. E ha poi aggiunto: "Non penso di essere contagioso". Successivamente lo staff di Trump ha confermato: la decisione "unilaterale" della Commissione di cancellare il dibattito in persona è patetica ed è solo una "triste scusa per salvare Joe Biden". Invece del dibattito virtuale "ci sarà un comizio".

Biden risponderà agli elettori al posto del dibattito

leggi anche

Flygate, mosca sulla testa di Mike Pence scatena l'ironia sui social

Dopoo la notizia del rifiuto di Trump, Biden ha annunciato che, invece del dibattito, risponderà alle domande degli elettori il 15 ottobre. Lo rivela la campagna dell'ex vicepresidente. "Biden era pronto ad accettare la proposta della commissione per i dibattiti per un town hall virtuale, ma il presidente l'ha rifiutata" perché "chiaramente non vuole affrontare le domande degli elettori sui suoi fallimenti sul Covid-19 e sull'economia", si legge in una nota dello staff di Biden. L'ex vicepresidente "troverà un luogo appropriato per rispondere direttamente alle domande degli elettori il 15 ottobre. Ci auguriamo che la commissione sposti il town hall al 22 ottobre, in modo che il presidente non possa sottrarsi alle sue responsabilità".

La reazione di Joe Biden: "Impaziente di sfidare Trump"

leggi anche

Usa, Cnn: per 6 elettori su 10 Biden ha vinto il dibattito

Joe Biden in un primo momento aveva detto di "non vedere l'ora di parlare direttamente al popolo americano e di confrontare il suo piano per unire il Paese e ricostruirlo meglio di quanto abbia fatto la fallimentare leadership di Donald Trump con il coronavirus che ha gettato la forte economia ereditata nel peggior declino dai tempi della Grande Depressione".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.