Coronavirus Catalogna, imposto confinamento a 160mila persone dopo aumento dei contagi

Mondo

Il tribunale di Lleida ha dato il via libera alle misure restrittive per 15 giorni dopo l'iniziale stop dell'ordinanza. Come riportato dal Dipartimento della Salute, nella comunità autonoma si sono registrati 938 nuovi casi di Covid-19 in 24 ore

Dopo una battaglia legale, le autorità della Catalogna hanno avuto il via libera per imporre un nuovo confinamento per 15 giorni a circa 160mila residenti della regione di Lleida, dovuto a un'impennata di casi di coronavirus (LE ULTIME NEWS - LO SPECIALE). Le misure restrittive scattano nelle città di Lleida e in altri sette comuni della zona di Segrià (Alcarràs, Soses, Seròs, Aitona, La Granja d'Escarp, Massalcoreig e Torres de Segre). Il governo locale si rifiuta di chiamarlo lockdown, sottolineando che si tratta di una decisione diversa dai divieti imposti in primavera dal governo centrale di Madrid per bloccare la diffusione del contagio.

Non uscire "se non necessario"

vedi anche

Coronavirus Spagna, nuovo lockdown in Catalogna e in Galizia. FOTO

Meritxell Budo, consigliera della presidenza, ha sottolineato che non si tratta di un "confinamento rigorosamente domiciliare", dato che "le persone possono uscire per una passeggiata e per fare esercizio fisico, e tutti i negozi sono aperti". Eppure, sottolinea la politica, i cittadini devono essere "corresponsabili della decisione" e non devono uscire "se non necessario".

L'iter giudiziario

leggi anche

Coronavirus Catalogna: giudice non ratifica lockdown deciso da governo

L'ordinanza sul confinamento era stata bloccata lo scorso 13 luglio dal tribunale di Lleida, che aveva definito "sproporzionata" la misura restrittiva imposta dalla Generalitat. Dopo alcune modifiche al provvedimento, i giudici hanno però dato nella notte il via libera per 15 giorni. Come richiesto dalla magistratura, le autorità devono comunque aggiornare regolarmente i cittadini sulla situazione dell'epidemia.

L'aumento dei casi in Catalogna

leggi anche

Coronavirus, Ue si prepara a un’eventuale seconda ondata

La Catalogna ha registrato 938 casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore, secondo quanto reso noto dal Dipartimento della Salute, citato dall'agenzia Efe. Il maggior numero di casi, pari a 250, si registra nella regione sanitaria di Barcellona. Secondo le autorità, i contagi accertati sono in aumento a causa di un incremento del numero dei test, specie sugli asintomatici.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.