Coronavirus, negli Stati Uniti quasi 1.900 morti in 24 ore

Mondo
©Ansa

Altre 1.894 vittime del Covid-19 portano a un bilancio di 82.340 decessi negli Usa dall'inizio della pandemia. I casi totali di contagio, invece, sono di 1,36 milioni. Il segretario di Stato Mike Pompeo accusa: "Alcuni Paesi non danno informazioni"

L'epidemia di Coronavirus non sembra arrestarsi negli Stati Uniti, che registrano 1.894 morti nelle ultime 24 ore (GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE). I dati sono stati diffusi dalla Johns Hopkins University. I casi totali di contagio, dall'inizio dell'emergenza, sono a quota 1,36 milioni mentre i decessi complessivi nel Paese sono stati 82.340. I Dem alla Camera hanno presentato un piano di aiuti economici mentre un gruppo di repubblicani vorrebbe concedere più poteri al presidente Donald Trump per imporre sanzioni alla Cina. Intanto il segretario di Stato Mike Pompeo, nell'incontro con il premier Benyamin Netanyahu, sostiene che "Israele sì che condivide le informazioni sul Covid, diversamente da alcuni altri Paesi che le nascondono" (LA MAPPA GLOBALELE TAPPE - GRAFICHE - LE FOTO SIMBOLO).

Il piano di aiuti dei Dem

approfondimento

Coronavirus Usa, Fauci: vaccino a disposizione fra un anno o due

Intanto i democratici della Camera hanno presentato un nuovo piano di aiuti per l'economia americana che prevede una misura da 3.000 miliardi di dollari, contenuta in 1.800 pagine e che sarà votata in aula venerdì 15 maggio. È però poco probabile che il Senato, a maggioranza repubblicana, la approvi.

Poteri a Trump per imporre sanzioni alla Cina

approfondimento

Coronavirus, dal primo caso ai contagi: le tappe. FOTO

Un gruppo di senatori repubblicani ha, invece, presentato il "Covid-19 Accountability Act", un progetto di legge per concedere più poteri a Donald Trump per imporre sanzioni alla Cina nel caso in cui Pechino rifiutasse di presentare un "rendiconto completo" sul coronavirus. Il provvedimento concede al presidente americano 60 giorni per assicurarsi che la Cina abbia fornito tutte le informazioni sul virus agli Stati Uniti, ai loro alleati e all'Oms. Nello stesso arco di tempo Trump deve assicurarsi che Pechino abbia chiuso i mercati dell'umido ad alto rischio e rilasciato i manifestanti di Hong Kong arrestati nelle proteste post-coronavirus. Se queste condizioni non saranno confermate Trump potrà imporre sanzioni come il congelamento dei beni, i divieti di ingresso e le revoche dei visti.

Mondo: I più letti