Coronavirus, in Germania oltre 132mila casi. Merkel: "Successo fragile contro Covid-19"

Mondo

Le vittime sono oltre 3.500. La cancelliera: "La direzione è buona ma non abbiamo molto margine di manovra". Dpa: proroga divieto di contatto fino al 3 maggio e riapertura graduale delle scuole dal 4 maggio. I ristoranti restano chiusi, riaprono alcuni negozi

Contro il Coronavirus "abbiamo un successo provvisorio, né più, né meno. E si tratta di un successo molto fragile". A dirlo è la cancelliera Angela Merkel in conferenza stampa, a Berlino, dopo la riunione con i ministri-presidenti dei Laender. "La direzione è buona - ha aggiunto - ma non abbiamo molto margine di manovra". Secondo la Dpa, Stato e Laender si sono accordati, tra le altre cose, sulla decisione di prorogare il divieto di contatto fino al 3 maggio. Nel Paese intanto sono oltre 132mila i casi di contagio registrati e più di 3.500 le vittime, stando ai dati divulgati dalla Johns Hopkins University (AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE - LE GRAFICHE - LE INDICAZIONI DELLA FARNESINA SULLA GERMANIA).

Merkel: "Importante seguire le catene di contagio"

"Se adesso permettiamo, a piccoli passi, più spazio alla vita pubblica, è molto importante seguire le catene di contagio del Coronavirus ancora meglio", ha detto Angela Merkel. Affermazione a cui ha fatto eco il presidente della Baviera, Markus Soeder, il quale ha sottolineato che "in Italia il dramma è stato proprio che non si sia più potuto seguire le catene di contagio, e a questo è seguita una diffusione del tutto incontrollata".

Ristoranti ancora chiusi, riaprono alcuni negozi

Secondo quanto si legge nel documento approvato nella conferenza fra Stato e Laender diffuso dal governo, i ristoranti resteranno chiusi e i tedeschi dovranno "continuare a rinunciare ai viaggi privati all'interno del Paese e alle visite ai parenti". Potranno invece riaprire, secondo quanto scrive la Dpa, i negozi con una superficie fino a 800 metri quadrati, a partire da lunedì prossimo. Secondo quanto riporta la Bild online, potrebbe esserci anche un divieto delle grandi manifestazioni almeno fino al 31 agosto.

Scuole riapriranno gradualmente dal 4 maggio 

Per quanto riguarda le scuole, secondo le indiscrezioni riportate ancora dalla Dpa, dovrebbero riaprire progressivamente a partire dal 4 maggio. A ritornare fra i banchi saranno prima i ragazzi delle scuole superiori, che devono affrontare gli esami di fine anno, e gli alunni delle classi di fine ciclo delle elementari. Entro il 29 aprile - si apprende - alla conferenza dei ministri dell'Istruzione si dovrà prevedere un piano che permetta di tenere le lezioni "in condizioni di igiene particolari" e nel rispetto di "misure protettive". Stando alla decisione presa si "dovranno rispettare le distanze" anche prevedendo "lezioni per gruppi di scolari".

Istituto Koch: ripresa deve basarsi su indicatori

Ieri il presidente dell'istituto epidemiologico Robert Koch è intervenuto nel dibattito sulla possibile riapertura graduale delle attività in Germania. Nel corso della conferenza stampa a Berlino, Lothar Wieler ha detto che per la ripresa e l'allentamento del lockdown "è chiaro che bisogna avere degli indicatori”. Il presidente del Koch ha fatto riferimento al fattore "R" di riproduzione, al numero dei contagi al giorno e ad una serie di altri indicatori da tenere in considerazione (LE FOTO SIMBOLO - LE TAPPE - I PAESI CON IL MAGGIOR NUMERO DI CONTAGI - LA MAPPA DEL CONTAGIO).

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.