Coronavirus, a New York record di vittime: 799 in 24 ore. Cuomo: peggio dell'11 settembre

Mondo

Per il secondo giorno consecutivo gli Stati Uniti hanno registrato quasi 2mila morti quotidiani. In totale oltre 15mila i decessi. Trump: “Ricostruiremo il Paese, questo incubo finirà presto”. La first lady Melania sente Laura Mattarella: “Gli Usa sono con voi”

A New York nelle ultime 24 ore sono morte 799 persone a causa del coronavirus (LO SPECIALE - GLI AGGIORNAMENTI), il numero più alto da quando è esplosa la pandemia. In totale, negli ultimi 6 giorni, i decessi nella sola metropoli sono stati 4.132, 7.067 dall’inizio dell’emergenza. Il governatore dell’omonimo Stato, Andrew Cuomo, ha detto che per New York l'emergenza attuale è “più devastante dell’11 settembre, sia in termini di morti che in termini di danni all’economia”. Gli attentati del 2001 fecero 2.753 tra i newyorchesi. Il segretario di Stato Mike Pompeo, in un’intervista al Corriere della Sera, ha detto: “Per l’Italia siamo quelli che fanno e faranno di più. Collaboriamo con la Cina ma esigiamo trasparenza. Sappiamo guidare il mondo e lo faremo anche in questa emergenza” (I PAESI CON IL MAGGIOR NUMERO DI CONTAGI - LE TAPPE).

Verso le 16mila vittime negli Usa

Complessivamente gli Stati Uniti hanno superato le 15mila vittime di Covid-19 e si avviano ad arrivare a 16mila in poche ore. Secondo i dati elaborati dalla Johns Hopkins University, al 9 aprile i decessi sono 15.774 e i casi di positività 363.851. Nelle ultime 24 ore - ed è il secondo giorno consecutivo che accade - i morti a causa del virus sono stati circa 2mila.

Trump: incubo finirà presto, saremo più forti

Nel consueto briefing giornaliero il presidente degli Usa Donald Trump è apparso comunque ottimista: "Abbiamo imparato molto, possiamo essere più forti di prima. Ricostruiremo il Paese, questo incubo finirà presto”. Il tycoon ha aggiunto: “Stiamo facendo meglio" delle iniziali previsioni di 240.000 morti legate al coronavirus. Rispondendo a chi gli chiedeva un commento sulle stime indicate da alcuni modelli, in base ai quali i decessi per coronavirus negli Stati Uniti saranno circa 60.000, anche Deborah Birx, esperta della task force della Casa Bianca contro il coronavirus, ha ribadito: "Stiamo facendo molto meglio di altri Paesi”. Il presidente ha poi spiegato che si potrà riaprire "il paese in fasi, forse prima del previsto": ogni decisione si baserà molto sulle indicazioni degli esperti. Trump ha infine attaccato di nuovo l’Oms dicendo che deve fare meglio e ha sbagliato sul coronavirus minimizzando inizialmente la minaccia (LE INDICAZIONI DELLA FARNESINA SUGLI USA - LE FOTO SIMBOLO).

Chiesti 16,6 milioni di sussidi di disoccupazione

Gli impatti dell'emergenza negli Usa si fanno sentire anche sull'economia. Nelle ultime 3 settimane, da quando cioè hanno iniziato a chiudere le prime attività, 16,6 milioni di americani hanno richiesto il sussidio di disoccupazione, circa un dipendente su 10. Dall'inizio dell'anno fino allo scorso 14 marzo erano complessivamente 11,5 milioni gli americani che avevano fatto domanda per il sostegno economico.

Melania Trump sente Laura Mattarella

Intanto nelle scorse ore, la first Lady Melania Trump ha avuto una conversazione telefonica con Laura Mattarella, la figlia del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Lo ha reso noto la Casa Bianca, sottolineando che la first Lady "ha espresso le sue sentite condoglianze per i molti italiani che hanno perso la vita per il coronavirus”. Melania Trump ha espresso a Laura Mattarella "ottimismo e speranza" sul fatto "che il trend positivo" sul fronte del coronavirus "continui in Italia" e ha messo in evidenza come gli americani "sono a fianco del loro alleato", anche con l'offerta di 100 milioni di dollari in assistenza nella speranza che nelle prossime settimane la pandemia possa essere sconfitta (LA MAPPA GLOBALE DEL CONTAGIO - LE GRAFICHE CON I DATI IN ITALIA).

Positivo membro equipaggio nave ospedale L.A.

Un membro dell'equipaggio a bordo della nave Usns Mercy Hospital, che è attraccata a Los Angeles per fornire supporto medico durante la pandemia, è risultato positivo al Covid-19. Il tenente della marina americana Andrew Bertucci ha dichiarato alla Cnn che il membro dell'equipaggio è "attualmente isolato a bordo della nave e presto verrà trasferito in una struttura di isolamento a terra dove si auto-monitorerà per i sintomi gravi”. Bertucci ha assicurato che il caso non influirà sulla capacità della Mercy di ricevere i pazienti e che tutti i protocolli vengono adottati per proteggere la salute e la sicurezza dei pazienti e dei membri dell'equipaggio a bordo. Da mercoledì mattina, la Mercy ha curato 28 pazienti con 11 letti attualmente occupati.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.