Coronavirus, in Spagna altre 809 vittime, in totale sono quasi 12mila. Prorogato lockdown

Mondo

Secondo quanto riferito dal ministero della Salute di Madrid, c’è stato un leggero miglioramento nel numero giornaliero dei decessi (ieri, 3 aprile, erano stati 932). I contagiati in tutto il Paese sono quasi 125mila. Misure restrittive prolungate fino al 26 aprile

Sono stati 809 i morti positivi al coronavirus in Spagna nelle ultime 24 ore (AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE). Un dato che porta a 11.744 il bilancio totale dei decessi nel Paese. Secondo quanto riferito dal ministero della Salute, citato dalla Efe, il totale dei contagi è di 124.736 casi. La Spagna diventa così il secondo Paese al mondo più colpito per numero di casi dopo gli Stati Uniti. Il governo di Madrid ha deciso di prolungare il lockdown fino al 26 aprile (LE NOTIZIE DELLA FARNESINA SULLA SPAGNA).

Misure restrittive prolungate

Lo stato d'emergenza e le misure restrittive introdotte per contrastare la diffusione del coronavirus, quindi, sono state prorogate per altre due settimane (fino al 26 aprile). Il premier Pedro Sanchez, ha spiegato El País, ha preso la decisione dopo aver consultato il comitato scientifico responsabile dell'analisi dei dati sull'evoluzione dell'epidemia. Si tratta della terza proroga di 15 giorni a cui fa ricorso Madrid e anche in questo caso il provvedimento è soggetto all'approvazione del Congresso.

Dati in leggero miglioramento

Le 809 vittime delle ultime 24 ore risultano comunque il dato meno negativo degli ultimi giorni. Venerdì 3 aprile, infatti, i decessi erano stati 932. Intanto, il governo informa che sono 57.612 le persone ricoverate, 6.532 di queste in terapia intensiva, mentre in 34.219 sono guariti (LE TAPPE - LE GRAFICHE - I PAESI CON IL MAGGIOR NUMERO DI CONTAGI).

Mondo: I più letti