Coronavirus Usa: oltre 40mila casi, almeno 472 morti. A New York 5mila nuovi casi

Mondo

L’ordine di rimanere a casa è in vigore in 9 Stati per un totale di 100 milioni di abitanti coinvolti, quasi uno su 3. Trump attiva la Guardia nazionale negli Stati di New York, Washington e California. L’Italia avrebbe chiesto agli Usa equipaggiamento e militari

Negli Stati Uniti, quarto Paese al mondo per numero di casi di coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE), i contagiati sono oltre 40mila e le vittime almeno 472, secondo gli ultimi dati delle autorità sanitarie federali e locali. Nello Stato di New York i contagi sono saliti a oltre 20mila, con 5mila casi nella Grande Mela. Intanto, sono 9 gli Stati che hanno disposto lo “stay home”, l’ordine di restare a casa, per un totale di 100 milioni di abitanti coinvolti, quasi un americano su tre. Il presidente Donald Trump, che ha riferito di aver parlato con il suo omologo cinese Xi Jinping dell’epidemia e di essere “un po’ arrabbiato con la Cina”, ha approvato la richiesta di stato di calamità in California, dopo aver fatto lo stesso per gli Stati di New York e di Washington, e ha attivato la Guardia nazionale in questi tre territori. Intanto, secondo la Cnn, l’Italia avrebbe chiesto aiuto agli Usa per avere equipaggiamento medico (LE TAPPE DELL'EPIDEMIA - LE FOTO SIMBOLO).

Ospedali da campo da 4mila posti

Nel corso di una conferenza stampa sull'evoluzione dell’emergenza, Trump ha annunciato di aver ordinato alla Federal Emergency Management Agency (Fema), la Protezione Civile statunitense, di realizzare urgentemente ospedali da campo per una capacità totale di 4mila posti letto. Le nuove strutture saranno realizzate nei tre Stati più colpiti, New York (mille posti), Washington (mille posti) e California (2mila posti). (LA MAPPA GLOBALE DEL CONTAGIO - LA SITUAZIONE IN ITALIA: GRAFICI E MAPPE)

Trump: “Pronti ad aiutare Iran e Corea del Nord”

Il presidente degli Stati Uniti ha riferito dalla Casa Bianca di essere anche pronto ad aiutare la Corea del Nord e l’Iran e tutti gli altri Paesi che dovessero necessitare un sostegno nella lotta al coronavirus. Ieri la Guida suprema iraniana, l’ayatollah Ali Khamenei, aveva già rifiutato un’offerta di aiuto da parte di Washington, dicendo di non fidarsi degli Stati Uniti.

L’Italia chiede aiuto al Pentagono

Chi invece avrebbe chiesto una mano agli Usa è l’Italia, secondo quanto riporta la Cnn. Il governo italiano avrebbe rivolto un appello direttamente al capo del Pentagono, Mark Esper, per chiedere l'invio di equipaggiamento medico come mascherine e respiratori, secondo fonti della Difesa americana. Sempre secondo le stessi fonti l’esecutivo italiano avrebbe chiesto al personale militare americano di stanza in Italia di fornire medici e di costruire ospedali da campo, a supporto di quanto sta già facendo l’esercito italiano.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.