Coronavirus, negli Usa colpiti tutti gli Stati: oltre 6mila contagi. Nave ospedale a NY

Mondo

Registrato il primo contagio anche in West Virginia, era l’unico Stato americano senza contagi. Il numero di casi negli Stati Uniti ha superato la soglia dei 6mila. Le vittime sono 118. Trump chiede 800 miliardi al Congresso. Navi ospedale a New York e sul Pacifico

Il coronavirus ha ormai colpito tutti i 50 Stati degli Usa, oltre alla capitale federale Washington D.C. La pandemia si è estesa quindi ufficialmente all'intero territorio statunitense da ieri, quando il governatore del West Virginia, Jim Justice, ha annunciato il primo caso di contagio nel suo territorio. Fino a martedì la West Virginia era l'unico Stato americano a non avere ancora casi positivi confermati (LO SPECIALE - GLI AGGIORNAMENTI - LE TAPPE - LE FOTO SIMBOLO DELL’EMERGENZA). Intanto, per fronteggiare l'emergenza, il presidente Trump ha chiesto al Congresso di stanziare 500 miliardi per due tranche separate di pagamenti agli americani nelle prossime settimane ed altri 300 miliardi di dollari per aiutare le Pmi a pagare gli stipendi, come riporta il New York Times. Il tycoon ha poi annunciato che una nave ospedale è destinata a New York e un'altra sulla costa del Pacifico (LA SITUAZIONE NELLO STATO DI NEW YORK).

Impennata di casi negli Usa

Nella giornata di martedì, con una progressione impressionante nelle ultime ore, il numero di casi di coronavirus negli Stati Uniti ha superato la soglia dei 6.000 pazienti positivi, col bilancio delle vittime che sale a 118 (LA MAPPA DEL CONTAGIO - I PAESI MAGGIORMENTE COLPITI).

Il piano economico da 1000 miliardi

Ieri il presidente Donald Trump aveva annunciato il lancio di un piano da mille miliardi di dollari per salvare l'economia americana dagli effetti del coronavirus. Una scossa per contrastare il rischio recessione, un maxi stimolo che comprende anche 50 miliardi di dollari per le compagnie aeree sull'orlo del baratro. Trump vuole soprattutto gli aiuti diretti alle famiglie americane. Così ogni persona adulta potrebbe vedersi recapitare nelle prossime due settimane un assegno da oltre 1.000 dollari, per alleviare la situazione che è sempre più pesante, con gran parte delle città e delle attività paralizzate dall'epidemia. "Gli americani hanno bisogno di cash, e ne hanno bisogno ora", ha affermato il segretario al tesoro Mnuchin, affiancato dal tycoon nella briefing room della Casa Bianca.

I pacchetti di aiuti

I mercati resteranno aperti nonostante il coronavirus, anche se non è da escludere una riduzione delle ore di trading. A tranquillizzare è anche l'ipotesi che l'amministrazione non si fermerà "solo" al pacchetto da mille miliardi, visto che l'economia avrà probabilmente bisogno di misure ulteriori. Fra queste l'erogazione di possibili aiuti a Boeing, il colosso dell'aviazione schiacciato fra la crisi del 737 Max e quella delle compagnie aeree.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.