Iran, Trump: “Khamenei deve stare molto attento alle sue parole”

Mondo

L’avvertimento del presidente Usa dopo che ieri il leader supremo, da Teheran, lo aveva definito "un pagliaccio che pugnala alle spalle"

“Il cosiddetto 'leader supremo', che recentemente non è poi stato così supremo, ha detto cose cattive sugli Stati Uniti e sull'Europa. La loro economia sta affondando e la loro gente sta soffrendo. Dovrebbe stare molto attento alle parole”. Così il presidente Donald Trump, via Twitter, attacca la Guida suprema dell'Iran, l'Ayatollah Ali Khamenei, che durante la preghiera del venerdì a Teheran ha definito gli Usa dei "terroristi" e Trump "un pagliaccio". Il botta e risposta dopo che è cresciuta la tensione tra i due paesi in seguito all'uccisione da parte degli Usa del generale Soleimani (CHI ERA). 

“Fare di nuovo grande l’Iran”

In un altro tweet, Donald Trump ha scritto che “il nobile popolo dell'Iran, che ama l'America, merita un governo che sia più interessato ad aiutarlo a realizzare i suoi sogni piuttosto che ucciderli”. E ancora, riecheggiando il suo slogan elettorale “Make America Great Again”: “Invece di portare l'Iran verso la rovina, i suoi leader dovrebbero abbandonare il terrore e fare di nuovo grande l'Iran!". Ieri, tra l'altro, Khamenei ha parlato anche dell’abbattimento del Boeing ucraino definendolo "un amaro incidente" (COSA SAPPIAMO FINORA - IL VIDEO DELL'ABBATTIMENTO - I PRIMI ARRESTI - I PRECEDENTI).

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.