Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Bufera sulla Boeing, mail dipendenti: “737 Max progettato da clown”

boeing 737, la sua storia e chi lo utilizza

2' di lettura

I documenti rivelano come alcuni dipendenti della compagnia americana fossero a conoscenza da tempo dei difetti di progettazione del Max 737 e si siano presi gioco delle attività di vigilanza della Faa 

“Un aereo progettato da clown e controllato da scimmie”. Un velivolo "ridicolo" tanto da esser definito "uno scherzo". Nuova grana per la compagnia americana Boeing. Migliaia di email e documenti interni (scoperti dall’azienda sui propri server e girati alla Federal Aviation Administration e alle commissioni d’inchiesta del Congresso) rivelano come alcuni dipendenti fossero da tempo a conoscenza dei difetti di progettazione del Max 737 (l’aereo a terra dopo due incidenti mortali) e si siano presi gioco delle attività di vigilanza della Faa.

Il contenuto delle mail

Dalle email emerge come i dipendenti di Boeing hanno convinto le compagnie aeree e le autorità che non fosse necessario nessun addestramento con simulatori per i piloti del velivolo. “Non sono ancora stato perdonato da Dio per tutto l'insabbiare che ho dovuto fare l'anno scorso” si legge in un messaggio del 2018.
“Il linguaggio utilizzato in queste comunicazioni non sono in linea con i valori della Boeing - spiega un comunicato della compagnia aerea - stiamo adottando le contromisure adeguate. Queste includeranno anche azioni disciplinari e di altro tipo una volta che le necessarie indagini saranno state completate”.

Il parere della Federal Aviation Administration

Da parte sua la Faa in un comunicato ha spiegato che questi messaggi non rivelano “alcun rischio per la sicurezza che non fosse già stato identificato come parte delle continue attività di verifica delle modifiche proposte per l'aereo”.

I due incidenti mortali

Due modelli del Max 737 (uno della Lion Air il 29 ottobre 2018 e l'altro dell’Ethiopian Airlines, lo scorso 10 marzo) sono caduti nell’arco di cinque mesi a cavallo fra il 2018 e il 2019 uccidendo 346 persone. Un duplice evento che ha portato le autorità ad atterrare il velivolo, con grave danno anche economico per la società americana. Una crisi costata anche la testa dell'amministratore delegato.

 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"