Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Austria, rubate 20 tonnellate di cioccolato Milka

2' di lettura

Il camion che trasportava il carico di dolciumi e il suo autista sono spariti nel nulla. Il valore della merce sottratta è di circa 50mila euro

Caccia al ladro di dolciumi in Austria, dove è sparito nel nulla un carico da 20 tonnellate di cioccolato, che vale circa 50mila euro. A subire il furto è stato Milka, noto marchio del settore. Sul caso sta indagando la polizia, che per far luce sui fatti sta anche provando a ricostruire la filiera dell'azienda, tra fornitori e servizi di trasporto in appalto.

Caccia all'uomo (e al camion)

Secondo le ricostruzioni, una fabbrica austriaca di Bludenz aveva incaricato una società locale di portare i suoi prodotti in Belgio. Quest'ultima, a sua volta, avrebbe subappaltato la commessa a una ditta di trasporti ungherese, che l'ha delegata a un collaboratore della Repubblica Ceca. Il camion si sarebbe così presentato nei giorni scorsi davanti alla fabbrica per ritirare il carico, che però non è mai arrivato a destinazione. Non c'è traccia né del mezzo né del suo autista. L'uomo infatti non risulterebbe assunto da nessuna delle società incaricate del trasporto. E vi sono aspetti da accertare anche sul camion utilizzato, visto che la targa indicata sui documenti non corrisponderebbe a quella del semirimorchio, che invece ricondurrebbe a un mezzo rubato.

Cioccolato ambito dai ladri

Il bottino, questa volta, è particolarmente ricco. Ma un portavoce della polizia austriaca ha spiegato che non si tratta di un caso isolato. Già in passato si sono registrati errori e furti del genere: "Negli ultimi anni ci sono stati diversi casi di camion mai arrivati a destinazione, alcuni dei quali trasportavano cioccolato".

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"