Attentati Sri Lanka, i soccorsi nella capitale Colombo. VIDEO

Mondo

Le ambulanze e le forze dell’ordine sono impegnate senza sosta da stamattina dopo che otto esplosioni hanno provocato almeno 215 morti e 450 feriti. Colpiti hotel di lusso, come lo Shangri-La Hotel – distrutto il ristorante – e chiese, come il santuario di Sant'Antonio

Lavora senza sosta la macchina dei soccorsi in Sri Lanka, dove questa mattina otto esplosioni, di cui sei avvenute in simultanea, hanno provocato almeno 200 morti e 450 feriti (GLI AGGIORNAMENTI - LE FOTO - VIDEO - IL VIDEO DI UN'ESPLOSIONE). Tra le vittime ci sono almeno 35 stranieri, alcuni di nazionalità americana, inglese e olandese. Le esplosioni sono avvenute in hotel di lusso e chiese, nella capitale Colombo e nelle città di Negombo, Batticaloa, Dehiwela e Dematagoda. Tra gli alberghi di lusso colpiti nella capitale il Kingsbury Hotel, il Cinnamon Grand e lo Shangri-La Hotel. Il ristorante al secondo piano di quest’ultimo è stato distrutto da un’esplosione, con il soffitto e le finestre squarciati. Il ministro della Difesa, che ha imposto il coprifuoco notturno, ha riferito che tutti i responsabili degli attacchi "sono stati identificati" e verranno arrestati "il prima possibile". 

Le ambulanze viaggiano senza sosta

Una delle chiese colpite, invece, è il santuario di Sant'Antonio a Kochchikade, nella periferia della capitale. Come si vede nel filmato qua sotto, le ambulanze fanno avanti e indietro dalla chiesa incessantemente per trasportare i feriti, mentre una folla si è radunata attorno al sagrato: molti cercano di sapere se i propri parenti e amici sono tra i ricoverati o le vittime (LA RICERCA DEI PARENTI NEGLI OSPEDALI - MORTA UNA FAMOSA CHEF).

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24