Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Trump usa Game of Thrones per tweet su Russiagate. HBO: no uso serie per scopi politici

I Titoli di Skytg24 delle 18 del 18/4

2' di lettura

“Nessuna collusione, nessuna ostruzione. Per gli hater e i democratici radicali di sinistra, Game Over”, scrive il tycoon copiando la grafica della serie tv per festeggiare la conclusione dell'inchiesta. Già in passato aveva utilizzato l’immaginario del Trono di Spade

Donald Trump dimostra ancora una volta di essere un fan di Game of Thrones (LE FOTO DELLA PRIMA PUNTATA - L'APP CHE PREVEDE CHI MUORE E CHI SOPRAVVIVE - DOVE VEDERE GOT). Dopo che infatti aveva già utilizzato in passato l’immaginario della serie tv - prima con lo slogan “Winter is coming”  trasformato in “Sanctions are coming” in riferimento all’Iran, e poi con “The wall is coming” in riferimento al muro al confine con il Messico -, questa volta il tycoon, per festeggiare l’esito a lui favorevole della conclusione dell’inchiesta Russiagate, ha pubblicato un tweet, accompagnato da una sua immagine di spalle che si rifà chiaramente alla grafica di Game of Thrones. “Nessuna collusione, nessuna ostruzione”, si legge. E ancora: “Per gli hater e i democratici radicali di sinistra, Game Over”.

La replica di HBO: “La serie non va utilizzata per scopi politici”

HBO, l’emittente televisiva produttrice del Trono di Spade, ha però dimostrato di non aver gradito l’utilizzo a fini politici della serie. "Anche se possiamo capire l'entusiasmo per Game of Thrones ora che è arrivata la stagione finale, preferiamo ancora che la nostra proprietà intellettuale non venga utilizzata per scopi politici", la nota che l’emittente ha comunicato al sito Engadget. Già a novembre HBO aveva rilasciato una dichiarazione analoga dopo il tweet dell’inquilino della Casa Bianca sulle sanzioni all’Iran.

L'inchiesta sul Russiagate

A fine marzo, il procuratore speciale per il Russiagate Robert Mueller ha concluso la sua inchiesta, non rinvenendo alcuna collusione fra la campagna di Donald Trump e la Russia. Il rapporto Mueller dunque scagiona il presidente, e la sua campagna elettorale, dall'aver cospirato con la Russia nelle elezioni del 2016 (LE TAPPE DELLA VICENDA).

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"