Nuovo scandalo sessuale in Gran Bretagna, si dimette viceministro

Foto: Archivio Getty
2' di lettura

Andrew Griffith, ex capo dello staff di Theresa May, ha lasciato la carica al ministero per le Attività Produttive dopo che due giovani bariste hanno consegnato alla stampa alcuni messaggi in cui l’uomo chiedeva loro foto sessualmente esplicite

Ancora un caso di dimissioni a causa di uno scandalo a sfondo sessuale nella politica britannica. Questa volta riguarda Andrew Griffith, 47 anni, conservatore, costretto a lasciare la carica di viceministro per le Attività Produttive dopo aver mandato messaggio "impropri" a due giovani bariste, elettrici nel suo collegio (Burton).

Chiedeva video e foto esplicite

Griffith, ex capo dello staff di Theresa May, si è dimesso dopo che il Sunday Mirror ha pubblicato il contenuto dei messaggi nei quali l'uomo politico - sposato e divenuto padre per la prima volta ad aprile - molestava le due donne chiedendo loro di mandargli video e foto sessualmente esplicite. Erano state le stesse ragazze a denunciarlo alla stampa. Si tratta dell'ennesima vicenda del genere dopo la recente campagna pubblica contro le molestie sessuali a Westminster.

I precedenti di Fallon e Green

Quello che ha coinvolto Griffith non è il primo scandalo simile nel parlamento britannico: il ministro della Difesa britannico, Michael Fallon, si è dimesso lo scorso novembre sull'onda delle accuse di molestie sessuali e comportamenti impropri che lo hanno toccato assieme ad altri esponenti conservatori e membri del governo di Theresa May. Dopo qualche settimana, infatti, ha lasciato la carica anche Damian Green, numero due dell'esecutivo britannico, finito nella bufera per un archivio di foto porno che era stato trovato anni fa nel suo computer di deputato a Westminster.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"