Nord Corea, reporter del Sud ammessi alla chiusura del sito nucleare

Un'immagine aerea del sito nucleare nord coreano di Punggye-ri (archivio)
3' di lettura

Arrivato nella notte italiana l'accredito di Pyongyang per otto giornalisti di Seul che seguiranno insieme ai colleghi delle testate estere lo smantellamento dell'impianto di Punggye-ri. L'evento dovrebbe celebrarsi tra il 23 e il 25 maggio

La Corea del Nord ha autorizzato otto giornalisti sudcoreani ad assistere alla chiusura del sito dei test nucleari di Punggye-ri. Pyongyang aveva annunciato a inizio mese il progetto di "smantellare" completamente la struttura di Punggye-ri nel nord-est del Paese. La chiusura dovrebbe avvenire tra il 23 e il 25 maggio.

Gli otto giornalisti ammessi

Ad annunciare la svolta nelle trattative per l'ammissione dei giornalisti sudcoreani alla cerimonia di chiusura del sito nucleare è stato il Ministero per l'Unificazione sud-coreano, che ha consegnato la lista a funzionari del Nord alle nove di questa mattina, ora locale (2 in Italia), attraverso il canale di comunicazione al villaggio sul confine inter-coreano di Panmunjeom. L'approvazione da parte del Nord, arrivata all'ultimo minuto e dopo giorni di ritardo, consentirà agli otto reporter sudcoreani, 4 di agenzia di stampa e 4 al servizio della televisione, di coprire lo storico evento insieme ai colleghi britannici, statunitensi, russi e cinesi. "Il governo accoglie con favore che i nostri media siano stati autorizzati a partecipare all'evento di smantellamento del sito dei test nucleari di Punggye-ri - ha affermato il portavoce del Sud Baik Tae-hyun -. Ci aspettiamo che questo possa servire come punto di partenza per arrivare il più velocemente possibile alla denuclearizzazione attraverso il summit Usa-Corea del Nord e i colloqui con vari canali".

Lo smantellamento del sito nucleare

Nel dare notizia del permesso arrivato da Pyongyang, il governo del Sud ha annunciato che "farà i passi necessari dopo il permesso del Nord al viaggio, provvedendo al trasporto". Ne dà notizia l'agenzia Yonhap, precisando che gli otto giornalisti sono partiti per Wonsan, in Corea del Nord, alle 12.30 del 23 maggio (le 5.30 in Italia) dall'aeroporto di Seongnam, a sud di Seul con un volo di Stato. Da Wonsan raggiungeranno in treno l'area dell'impianto nucleare da cui potranno assistere allo smantellamento del sito dei test atomici nord-coreani. Gli otto faranno infine ritorno in patria, insieme ai colleghi delle testate estere, con un volo via Pechino. Secondo le ultime immagini satellitari, il Nord avrebbe preparato un punto di osservazione per i giornalisti invitati a seguire l'evento. Sebbene sia stato accolto come un segnale della volontà del Nord di procedere verso la denuclearizzazione, lo smantellamento del sito dei test atomici nord-coreani viene visto da molti soprattutto come una cerimonia: il sito sarebbe, forse, in gran parte, già collassato dopo l'ultimo potentissimo, test atomico, del 3 settembre scorso. Lo smantellamento di Punggye-ri giunge a poche settimane dal previsto summit a Singapore tra il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e il leader nord-coreano, Kim Jong-un. Proprio ieri, però, Trump ha sottolineato che il summit con Kim potrebbe subire ritardi rispetto alla data prevista del 12 giugno prossimo.

Leggi tutto
Prossimo articolo