Usa: Walmart vieta la vendita di armi agli under 21

Walmart ha alzato l'età per la vendita delle armi da 18 a 21 anni (Getty Images)
3' di lettura

La mossa del colosso della vendita al dettaglio è arrivata dopo quella annunciata dalla catena Dick's Sporting Good. Entrambe le aziende hanno preso questa decisione dopo a strage al liceo di Parkland, in Florida, dove sono stati uccise 17 persone

Il colosso dei supermercati Walmart ha deciso di alzare da 18 a 21 anni il limite di età per l'acquisto di armi da fuoco nei suoi negozi. Ad annunciarlo è stata la stessa azienda in un comunicato stampa diffuso nelle ultime ore. La decisione è stata presa dopo la sparatoria che ha ucciso 17 persone alla Parkland High School in Florida.

La scelta di Walmart

Anche il rivenditore di prodotti sportivi Dick's Sporting Goods ha comunicato che non venderà più fucili d'assalto nei suoi punti vendita a chi ha meno di 21 anni. Walmart ha fatto un ulteriore passo in avanti, impegnandosi anche a innalzare l'età di vendita di tutte le munizioni e rimuovere dal suo sito web i giocattoli che riproducono fucili assalto come l'AR-15: l'arma di livello militare che il 19enne Nikolas Cruz ha usato per uccidere 17 persone, fra ex compagni di classe e insegnanti, alla Marjory Stoneman Douglas High School di Parkland, in Florida, all'inizio di questo mese. "Prendiamo seriamente il nostro impegno ad essere una serio rivenditore di armi ed andiamo oltre la legge federale stabilendo che i clienti, prima di acquistare armi, devono superare un background check" e la vendita sarà vietata fino al successo della verifica, ha spiegato ancora Walmart.

Gli Usa contro la lobby della armi

Secondo la legge federale degli Stati Uniti, una persona deve avere almeno 21 anni per comprare una pistola da un rivenditore di armi da fuoco. Ma i diciottenni possono comunque acquistare fucili semiautomatici e altre armi da fuoco. Prima dell'annuncio dei due colossi della vendita, il presidente Donald Trump si è incontrato alla Casa Bianca con un gruppo bipartisan di parlamentari e ha chiesto una serie di misure di controllo delle armi. All'incontro è seguita la discussione al Congresso di una proposta di limitazione che ha trovato la forte opposizione della National Rifle Association (Nra): la potente lobby americana delle armi duramente criticata nelle ultime settimane perfino dallo stesso Trump. "Alcuni di voi sono pietrificati dalla Nra. Non si può restare pietrificati", ha detto il presidente a un gruppo di parlamentari repubblicani appoggiati dalla Nra e da sempre contrari a leggi sul controllo delle armi da fuoco. Walmart e Dick hanno comunicato le loro posizioni dopo che alcune importanti aziende nazionali si sono dissociate dalla Nra: tra queste il colosso del noleggio Hertz, l'assicurazione MetLife e Delta Air Lines, che hanno interrotto pubblicamente le loro relazioni con l'organizzazione.

Leggi tutto
Prossimo articolo