Rissa in carcere per il telefono, ferito Oscar Pistorius

Oscar Pistorius durante il processo per la morte dell'ex fidanzata, Reeva Steenkamp (archivio Getty Images)
3' di lettura

L'ex campione paralimpico è detenuto vicino a Pretoria, dove sconta una pena a 13 anni per l'omicidio della ex fidanzata. Se fosse accertato che è stato lui ad iniziare la lite, potrebbe essere trasferito nel carcere di massima sicurezza di Kgosi Mampuru 

Guai in carcere per Oscar Pistorius. L'ex campione paralimpico sarebbe stato ferito nel corso di una rissa scoppiata nella prigione Atteridgeville, vicino a Pretoria, dove il sudafricano sta scontando una condanna a 13 anni per l'omicidio della ex fidanzata Reeva Steenkamp.

Lite per una telefonata

Secondo quanto riferito da Associated Press, l'ex campione di velocità su pista sarebbe stato coinvolto lo scorso 6 dicembre in un alterco con un altro detenuto per l'uso del telefono pubblico della prigione. A riferire l'accaduto è stato Singabakho Nxumalo, portavoce dell'Atteridgeville Correctional Centre, che ha precisato che Pistorius ha riportato un lieve infortunio dopo un attacco. Nxumalo ha poi detto che l'ex campione è stato visitato da un medico che ha riscontrato un semplice livido. "L'infortunio è minore – ha poi aggiunto Nxumalo - ma noi del dipartimento prendiamo sul serio incidenti come questo e vogliamo evitare qualsiasi rissa".

Indagine interna

Ora, ha riferito Nxumalo, la direzione del carcere avvierà un'indagine interna per cercare di stabilire chi fra i due detenuti sia stato responsabile dell'inizio della lite. Se gli accertamenti dovessero evidenziare le responsabilità di Pistorius, l'ex campione - che ora è considerato un detenuto a "basso rischio" - potrebbe perdere i suoi privilegi ed essere perfino trasferito nel carcere di massima sicurezza di Kgosi Mampuru II, dove ha trascorso il suo primo anno dietro le sbarre. Sia l'ex campione che l'altro carcerato coinvolto nella lite sono detenuti in una parte del centro dedicata a persone con esigenze specifiche, ha detto il portavoce Nxumalo. Il 24 novembre scorso la suprema Corte di appello sudafricana di Bloemfontein ha raddoppiato la pena per Pistorius, oggi 31enne, infliggendogli 13 anni e 5 mesi di carcere per l'omicidio della fidanzata Steenkamp avvenuto il 14 febbraio 2013. In primo grado il "Blade Runner" era stato ritenuto colpevole di omicidio colposo e condannato a 6 anni di reclusione. La condizionale nei suoi confronti non scatterà prima del 2023, quando avrà scontato almeno metà della nuova pena.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"